ROMA

Roma, veleno per topi sul pavimento, sporcizia e cibo in pessimo stato: richiusa un'associazione culturale vicino Termini

Giovedì 24 Settembre 2020

I vigili, insieme all'Asl, erano andati per rimuovere i sigilli dopo la chiusura a causa del mancato rispetto delle norme anticovid. Hanno, invece, finito per riabbassare le saracinesche all'associazione culturale che sorge vicino alla Stazione Temini, a Roma. Il motivo? Scarse condizioni igieniche, sporcizia diffusa, veleno per topi sparso all'interno dello stabile, cibi conservati in un freezer non alimetato dalla corrente elettrica. E ancora, spazi adibiti a dormitori e addirittura un bagno improvvisato a cucina. 

Degrado in centro, la rabbia di commercianti e B&b: «Toccato il punto più basso»

Roma, blatte ed escrementi di topo in un ristorante in zona Ostiense: proposta la chiusura

Roma, blatte e sporcizia in panificio-ristorante a Ostiense: attività sospesa

Non erano bastati evidentemente i 5mila euro di multa, i tre giorni di chiusura e la totale assenza di ogni misura finalizzata a contenere il contagio da Covid19, dal mancato utilizzo delle mascherine all'inesistente pratica di distanziamento interpersonale. Il risultato è stata una nuova sospensione dell'attività.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA