Roma, Campo de' Fiori, risse e agguati: un 25enne accoltellato all’addome e tre giovani picchiati

Roma, Campo de' Fiori, risse e agguati: un 25enne accoltellato all’addome e tre giovani picchiati
di Camilla Mozzetti
3 Minuti di Lettura
Domenica 22 Agosto 2021, 10:36 - Ultimo aggiornamento: 10:38

Un venticinquenne accoltellato all’addome e ricoverato, in gravi condizioni, all’ospedale San Giovanni e altri tre giovani picchiati e medicati al Santo Spirito per le ferite riportate. È questo il bilancio della nuova rissa scoppiata la notte scorsa nel centro di Roma. Motivi futili alla base della plurima aggressione e forse un “regolamento di conti” tra gruppi “avversari” concordato - come ormai sempre più spesso accade - sui social.


Le indagini sono in mano agli agenti di polizia del distretto Trevi-Campo Marzio che a poche ore dall’alba di ieri, insieme ai colleghi di Prati, sono intervenuti nel reticolo di strade che si snoda intorno a Campo de’ Fiori trovando prima un 25 enne italiano riverso sull’asfalto in una pozza di sangue e poi altri suoi tre amici feriti da botte, calci e pugni poco più distante. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che la lite sia sfociata poco dopo le tre del mattino in via di Tor Millina. Il gruppo di ragazzi sarebbe stato raggiunto da un’altra comitiva con la quale forse era stato concordato un appuntamento “chiarificatore” per dei pregressi intercorsi nelle precedenti settimane. A quel punto qualcuno avrebbe estratto un coltello - l’arma non è stata ancora rinvenuta - e avrebbe iniziato a scagliarsi contro il più grande. Da qui il parapiglia che sarebbe andato avanti pure tra inseguimenti fino alle 4.29 del mattino quando la Sala operativa della Questura riceve una chiamata d’intervento. Sul posto arrivano le volanti dei due distretti oltre ai sanitari del 118 ma in via di Tor Millina praticamente non c’è più nessuno. Il 25enne colpito all’addome pare sia stato trovato quasi svenuto in piazza San Pantaleo, a 300 metri di distanza mentre i suoi amici sono stati soccorsi in via del Pellegrino.


IL RACCONTO
Quest’ultimi, entrambi 23enni, feriti ma non dalle coltellate, quanto più da pugni e calci, avrebbero ricostruito sommariamente, prima di essere accompagnati in ospedale, la dinamica di una rissa che scuote ancora le notti della Capitale e del centro storico e che apparentemente sarebbe sorta “all’improvviso”. I ragazzi, infatti, avrebbero raccontato di essere stati accerchiati da altri coetanei, ma la dinamica è ancora tutta da chiarire. Le vittime risultano tutte incensurate, nessun trascorso particolare. Forse solo qualche conoscenza con gruppi di estremisti. Gli agenti di polizia nel cercare di mettere insieme i pezzi di questo mosaico hanno acquisito anche le immagini di diversi sistemi di videosorveglianza che da via di Tor Millina si rincorrono fino ai due punti dove sono stati trovati i giovani. Probabilmente le immagini daranno indietro qualche dettaglio utile a ricostruire l’accaduto che arriva a distanza di non troppo tempo da altri fatti analoghi andati in scena a San Lorenzo e Monteverde.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA