Movida, a Saxa Rubra si balla: in 1400 nella discoteca

Movida, a Saxa Rubra si balla: in 1400 nella discoteca
di Marco Pasqua
3 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Luglio 2021, 11:33 - Ultimo aggiornamento: 11:39

Green pass si o no? Nel dubbio e, soprattutto, nell'attesa che le decisioni a livello governativo diventino ufficiali e si traducano in pratiche concrete, qualcuno si è portato avanti. In realtà, bypassando completamente il tema dei controlli e della sicurezza, e tornando ad avviare le danze. E, questo, in un periodo in cui i dati dei contagi, soprattutto, nel Lazio tornano a preoccupare. Non solo. Perché i cluster registrati al Casaletto, nel pub The Clifton, e ad Ostia, nello stabilimento Shilling, confermano quanto sia pericoloso non rispettare le norme sul contenimento del contagio. Ma ecco che lo scorso weekend la discoteca Nice, a Saxa Rubra, ha fatto registrare il tutto esaurito. E se nelle prime ore della serata la separazione delle diverse aree sembrava tenere, col calare della notte, il locale si è trasformato in una discoteca.

Video

Come dimostrano anche le decine di stories pubblicate su Instagram dal pubblico: qualcuno, per la verità, si è anche stupito che fosse possibile ballare, senza che nessuno intervenisse. Tra l'altro, nei giorni scorsi, proprio al Nice che lo scorso anno venne chiuso per assembramenti - i titolari avevano affisso uno striscione polemico che spiegava il mood del post: «Io voglio ballare, anche quando non gioca la Nazionale». Un chiaro riferimento alle feste di piazza viste in occasione di Euro 2020. «Non abbiamo venduto neanche un biglietto per la pista - spiegano i gestori del Nice - ma è chiaro che controllare 1400 giovani è impossibile. Detto ciò: nessuno ha ballato, come successo, ad esempio, nelle feste per gli Europei. Comunque il prossimo weekend staremo più attenti». Si è ballato anche nei Giardini dell'Eden, in piazzale dello Stadio Olimpico. Per non parlare degli stabilimenti balneari, che da settimane, di fatto, sono diventati discoteche. Danze sfrenate al Kursaal, che ha fatto ancora registrare il tutto esaurito, per un pubblico in trasferta anche dalla Capitale. Party danzante con djset anche nella zona della via Salaria, nonostante il volantino promettesse norme anticovid on.

CONTROLLI E CHIUSURE
Sul fronte dei controlli delle forze dell'ordine, sono stati chiusi 3 locali in centro e uno a Fiumicino. Un bar, a piazza Bologna, dovrà abbassare le serrande per 5 giorni, mentre in Vicolo del Cinque, sono state rilevate violazioni relative alla somministrazione di bevande alcooliche oltre l'orario previsto dalla normativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA