Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, in moto verso Fregene si schianta contro un'auto, Alessandro morto a 33 anni: gestiva un bar a Civita Castellana

In moto verso il mare si schianta contro un'auto, Andrea morto a 33 anni: gestiva un bar a Civita Castellana
di Ugo Baldi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Agosto 2021, 00:23 - Ultimo aggiornamento: 16:49

Due città in lutto. In un incidente stradale accaduto ieri mattina poco prima di mezzogiorno a Ponte Galeria, alle porte di Fregene, è morto Alessandro Salera di 33 anni. Il giovane gestiva da qualche anno il Bar Mithos di piazza della Liberazione a Civita Castellana ed era residente con la famiglia in località Centignano, a Vignanello. Salera stava andando al mare in sella alla sua moto Harley Davidson acquistata qualche mese fa ed era accompagnato da un amico, di Civita Castellana, che viaggiava a bordo di un’altra moto. Volevano trascorrere qualche ore in tranquillità in riva al Tirreno, come già era accaduto in altre domeniche: moto, sole, mare e relax. Ma ad attendere il trentatreenne c’era un destino beffardo.

Incidente a Prossedi: moto esce di strada, muore una donna

Muore in moto a 33 anni mentre andava al mare

La vittima stava percorrendo la strada nel quadrante Nord-Ovest della Capitale quando, per cause non note e ancora in corso d’accertamento in prossimità di una curva ha perso con molta probabilità il controllo del mezzo e ha sbandato finendo a terra e andando a sbattere violentemente contro un’auto che in quel momento viaggiava nel senso opposto di marcia. Lo schianto è avvenuto in via Santa Maria di Galeria. Il centauro, all’altezza del civico 504, è finito contro una Skoda guidata da un uomo di 75 anni. Sul posto sono intervenute immediatamente le pattuglia del XIV gruppo Monte Mario della Polizia Locale. L’impatto è stato violento: il motociclista è stato sbalzato dalla sella ed è finito rovinosamente sull’asfalto, una caduta che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Alla guida della macchina c’era un settantacinquenne, che si è fermato a prestare soccorso.

I SOCCORSI

Arrivata la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112, con la richiesta urgente d’intervento, sul posto è arrivato il personale sanitario. Ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile e non c’è stato nulla da fare per salvargli la vita. Presenti per i rilievi scientifici gli agenti del gruppo XIV Monte Mario della polizia locale di Roma Capitale, che hanno svolto gli accertamenti scientifici e indagano per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Verifiche in corso per stabilire eventuali responsabilità dei due conducenti. Terminati i rilievi la salma del motociclista è stata trasferita in obitorio, dove si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Inevitabili i disagi alla circolazione, con traffico e code, il tratto di stada interessato dal sinistro è stato temporaneamente chiuso, per agevolare le operazioni e il traffico deviato. La situazione è poi tornata alla normalità al termine dell’intervento senza particolari ripercussioni. La notizia si è propagata in un baleno nelle due cittadine. La famiglia è originaria di Civita Castellana e pertanto molto conosciuta nella città delle ceramiche e la domenica si è trasformata pertanto in un dramma in pochi attimi per amici e conoscenti del ragazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA