Pallanuoto: la matricola “terribile” Anzio continua macinare successi e tutta la città si appassiona

L'Anzio Waterpolis durante un time-out
di Raffaele Marra
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 11:48

La “matricola terribile” Anzio Waterpolis nel campionato maschile di A1 di pallanuoto continua a mietere successi ed è stabilmente a metà cassifica dopo aver battuto anche il Posillipo. La squadra del coach Roberto Tofani, che sta appassionando tutta Anzio, è ancora carica di entusiasmo per aver affondato in trasferta sabato scorso a Santa Maria Capua Vetere per indisponibilità della Scandone di Posillipo, la squadra partenopea per 9-12 (2-3, 2-3, 2-4, 2-2) infilando il quarto risultato utile di fila. Dopo la sconfitta in trasferta con l’Ortigia all’esordio in campionato, la squadra del presidente Francesco Damiani non si è più fermata, inanellando due vittorie (con il Quinto per 10-9 e appunto con il Posillipo per 9-12) e due pari con le cugine laziali (9-9 con la Lazio e 7-7 con la Roma). Così facendo la matricola ha lanciato un segnale importante anche alle grandi, posizionandosi a metà classifica a 8 punti, in attesa della prossima insidiosissima gara casalinga con il Palermo che si giocherà sabato ad Anzio.

La "Waterpolis" è risalita in serie A1 dopo ventiquattro anni. Soddisfattissimo della stagione finora disputata il presidente Francesco Damiani: «E’ stata una bellissima vittoria contro il Posillipo - ha detto a fine gara - complimenti alla squadra ed al mister per aver interpretato alla perfezione l’incontro. Una partita da incorniciare con una grande difesa, impareggiabile tra i pali Vassallo ed un cinico attacco che, con l’uomo in più ha fatto la differenza. Tre punti in trasferta che avranno un peso importante a fine campionato». 

E’ stata una partita ostica ma mai in discussione per i laziali addirittura in vantaggio 4-6 all’intervallo.«I ragazzi hanno cercato e fortemente voluto questa vittoria ha detto l'allenatore - Sono partiti con grande convinzione e determinazione. Per noi sono tre punti fondamentali, ottenuti in un campo difficile e contro una buona squadra dopo il pareggio casalingo contro la Roma e le assenze causa influenza di Siani e Casasola, siamo stati bravi a tenere alta la concentrazione, migliorando tantissimo sia in fase di inferiorità che superiorità numerica. Questa vittoria la dedichiamo a Daniel Presciutti per i suoi 25 anni».

Una gara che ha avuto come top player Alex Giorgetti, ex della Nazionale, a segno con 5 reti, un vero e proprio show del fuoriclasse anziate andato in scena nella prima parte della partita. Poi nel terzo parziale l’Anzio ha allungato portandosi sul 6-10 alla fine del penultimo parziale. Nell’ultimo tempo la squadre del coach Tofani ha tirato i remi in barca, e senza se e senza ma, ha controllato e chiuso la pratica con un perentorio 9-12. Con i palermitani, quinti in classifica, si prospetta una gara infuocata. La stagione andrà avanti fino ad aprile con la "regular season" e poi ci saranno le fasi finali a maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA