Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, riapre domani mattina (dopo oltre un anno) la stazione Policlinico della metro B

Dopo il tram 2, altro passo avanti per la mobilità della Capitale

Roma, riapre dopo oltre un anno la stazione Policlinico: impianti di traslazione sostituiti (foto Archivio)
2 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Dicembre 2021, 14:12 - Ultimo aggiornamento: 14:14

Dopo più di un anno è arrivato l'annuncio tanto atteso dai romani: riapre finalmente la stazione Policlinico della metro B. Accadrà domani mattina (24 dicembre). L'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Eugenio Patanè ha spiegato: «Dopo la riapertura del Tram 2 di sabato scorso riconsegniamo ai romani un altro snodo importante e strategico per la mobilità cittadina. La stazione Policlinico rappresenta infatti una stazione fondamentale per tutti i residenti della zona, per gli studenti dell'Università La Sapienza, per il personale sanitario e per i pazienti dell'ospedale Umberto I».

Atac, beffa scale mobili: 40 pronte ma ferme. «Manca il collaudo» `

La fermata Policlinico,  stazione utilizzata, fino al 2019, da circa 8 milioni di passeggeri, era stata chiusa il 29 novembre del 2020. Castro Pretorio, la fermata vicina, aveva riaperto a ottobre dopo oltre un anno di disservizi. 

Roma, negozi e uffici: si cambia. Nuove fasce orarie e più bus

«Proprio in considerazione della presenza del Policlinico - ha aggiunto Patanè - è fondamentale la riapertura di scale mobili e ascensori, a beneficio in modo particolare delle persone con disabilità motorie. Ringrazio Atac e Ustif per aver accelerato i lavori, che hanno visto la sostituzione integrale degli impianti di traslazione e il rifacimento completo della pavimentazione, e la fase dei collaudi, consentendoci di riaprire anche con un leggero anticipo rispetto ai tempi previsti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA