Roma, evade dai domiciliari per comprare le sigarette: ferì un'anziana durante una lite

Roma, evade dai domiciliari per comprare le sigarette: ferì un'anziana durante una lite
di Camilla Mozzetti
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Settembre 2021, 20:58 - Ultimo aggiornamento: 21:47

A febbraio scorso provò a gambizzare un coetaneo al termine di una lite ferendo di striscio in via Aspertini - cuore di Tor Bella Monaca - un'anziana di 80 anni. Poi fuggì lasciando perdere le sue tracce fino a quando carabinieri e polizia, mettendo insieme i pezzi dei filmati raccolti dagli impianti di videosorveglianza della zona, non riuscirono ad arrestarlo per porto abusivo d'armi e tentato omicidio, derubricato poi in lesioni personali.

Roma, sparatoria a Tor Bella Monaca: ferita un'anziana passante in strada. Fermato un 33enne

E da pochi mesi era agli arresti domiciliari, nel suo appartamento sempre in quella strada che volta le spalle alla stazione dei carabinieri in una delle periferie più problematiche della Capitale. Ma ieri G.R., 34enne, italiano con una discreta sfilza di precedenti alle spalle, è tornato al centro dell'interesse dei militari perché l'uomo, accanito fumatore, aveva bisogno di comprare le sigarette e in casa non c'era neanche più un mozzicone da riaccendere. 

Maxi sgombero a Tor Bella Monaca: denunciato Giuseppe Moccia, in casa droga e 30 mila euro


Incurante dei domiciliari, è uscito e, come se nulla fosse, ha attraversato la strada e varcato l'ingresso della tabaccheria, sempre su via Aspertini, chiedendo un pacchetto di Marlboro. Pensava di averla fatta franca e invece alle sue spalle c'era un carabiniere libero dal servizio appena uscito dalla stazione che, riconoscendolo lo ha fermato. L'uomo non ha opposto resistenza è stato nuovamente arrestato, stavolta, con l'accusa di evasione che a sommarsi all'altra pena ancora da scontare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA