CORONAVIRUS

Roma, dall’Aurelia alla Tangenziale, via ai cantieri stradali. E da oggi trasporti dimezzati

Sabato 14 Marzo 2020 di Fabio Rossi
1
La città si ferma e, per quanto è possibile, il Campidoglio prova ad accelerare i lavori di manutenzione stradale, sfruttando il drastico calo del traffico veicolare in tempi di emergenza da coronavirus. E da oggi entra in vigore anche il piano di riduzione del servizio di trasporto pubblico locale: in vigore l’orario estivo, con riduzione del 30 per cento dei mezzi, e stop totale di tutte le corse, metropolitana compresa, a partire dalle 21.
 
Dall’Aurelia alla tangenziale, l’amministrazione comunale vuole restituire ai romani una situazione meno drammatica della rete viaria, quando si tornerà alla normalità: avviando nuovi cantieri di manutenzione straordinaria delle arterie cittadine e accelerando quelli già iniziati. Si parte dalla galleria Giovanni XXIII: il Campidoglio ha deciso di anticipare i lavori sulla “canna sud”, quella in direzione stadio Olimpico-Flaminia-Salaria. I cantieri sarebbero dovuti partire a luglio, invece inizieranno domani, per una durata prevista di 35 giorni, Previsto, tra l’altro, il rifacimento del manto stradale sui circa 2,9 chilometri di galleria. Il Comune punta ad accelerare anche l’avvio dei lavori di restying di via IV novembre: sono stati predisposti i cantieri su via Cesare Battisti e largo Magnanapoli, propedeutici al via all’intervento. Intanto la sindaca ha annunciato un rinvio di 15 giorni delle scadenze per presentare le offerte per gli appalti dei lavori pubblici, a causa dell’emergenza.
 
Intanto procedono i lavori di abbattimento della sopraelevata della tangenziale Est, davanti alla stazione Tiburtina, con un carico minore di traffico nei dintorni, così come la manutenzione straordinaria di via Aurelia, che attualmente interessa il tratto compreso tra via di Villa Troili e la stazione Aurelia. In corso anche piccoli interventi su strade di competenza dei Municipi, come tra la Bocca della Verità e il lungotevere, a Torrenova e in via Tripoli e via Fezzan, nel quartiere Africano.
 
Da oggi il servizio di trasporto pubblico di metro, bus e tram sarà interrotto alle 21 e riprenderà al mattino. Inoltre sarà operativa la riprogrammazione del servizio di superficie con orario estivo, che prevede una riduzione di circa il 30 per cento delle corse. Già dalla scorsa notte è stato sospeso il servizio di autobus notturni. Ieri l’assemblea capitolina ha approvato un ordine del giorno che prevede che anche i dipendenti di Atac e Ama, come tutto il personale capitolino, vengano forniti di guanti e mascherine, per lavorare in sicurezza. Per quanto riguarda il trasporto pubblico non di linea, invece, un’ordinanza firmata da Virginia Raggi prevede una riduzione del 33 per cento del servizio taxi. Inoltre è stata sospesa la flessibilità in ingresso ed in uscita per tutti i turni di servizio su tutto il territorio comunale, presso le stazioni ferroviarie e gli aeroporti di Ciampino e di Fiumicino. L’orario minimo di servizio giornaliero è stato ridotto a tre ore. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani