Coronavirus Roma, rivolta in carcere a Rebibbia, Regina Coeli e Velletri: roghi e devastazioni VIDEO

Coronavirus, rivolta nel carcere di Rebibbia: sommossa in infermeria, incendi e tentata evasione
2 Minuti di Lettura

Il panico da coronavirus arriva anche a Roma, dove esplode il caos nelle carceri di Rebibbia e Regina Coeli. A Rebibbia sono stati appiccati roghi in diversi bracci del penitenziario fin quando, intorno alle 16, la situazione è rientrata. Sul posto decine di pattuglie di polizia e carabinieri. Fumo anche all'interno di Regina Coeli. Ben più violenta la protesta esplosa nel carcere di Velletri, ancora in corso.

Coronavirus, rivolta in 27 carceri: sei vittime. Foggia, evasi 20 detenuti. Scontri a Modena, tre agenti feriti. San Vittore, detenuti sul tetto

Come in moltissime carceri italiane, da San Vittore a Foggia, dove si registrano almeno 20 evasi, la tensione è esplosa a Rebibbia, con epicentro in infermeria. Alle ore 13.55 circa diverse squadre dei Vigili del Fuoco sono intervenute all’interno del carcere a seguito di alcuni focolai nei diversi bracci del penitenziario su richiesta della Polizia Penitenziaria. In azione squadre squadre di Nomentano, Rustica con l’ausilio di un'autoscala, un’autobotte, il carro teli, il carro autoprotettori.  
 

 

I parenti dei detenuti del carcere di Rebibbia Nuovo complesso, donne soprattutto con bambini al seguito, stanno bloccando in questi minuti la via Tiburtina solidali alla protesta all'interno del reparto G11. Una rivolta che si è scatenata a pioggia con quelle degli altri istituti penitenziari d'Italia, da Milano a Modena fino a Foggia e a Palermo dopo le disposizioni sui colloqui via Skype o da remoto con i familiari per contenere il rischio di contagio del coronavirus.
 

Rivolta per coronavirus nel carcere di Modena: morti per overdose 6 detenuti dopo l'assalto all'infermeria

Coronavirus, rivolta carcere a Foggia: 20 detenuti evasi
 

 

 

Lunedì 9 Marzo 2020, 14:10 - Ultimo aggiornamento: 18:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA