Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Castelgandolfo, 50enne romeno trovato morto vicino alla sua roulotte: indagano i carabinieri

foto
Domenica 7 Giugno 2020, 16:23 - Ultimo aggiornamento: 20:01

Un 48enne cittadino romeno è stato trovato morto a Castelgandolfo nel vialetto di campagna dove viveva all'interno di una roulotte da solo da alcuni anni in via Colle Picchione. La macabra scoperta è stata fatta dal fratello minore che abita poco distante questa mattina intorno alle 11. Sul posto si sono recati i carabinieri della locale stazione e della vicina compagnia. Dai primi rilievi effettuati sul corpo della vittima, si è ipotizzato il suicidio, probabilmente a causa del taglio delle vene del braccio, procuratosi da se stesso alle prime ore dell'alba con un coltello.

(Foto Luciano Sciurba)

Roma, si spara alla testa tra i passanti: «Ho paura di finire in un ospizio»
Roma: incendio in appartamento ad Acilia, donna di 67 anni in codice rosso

Sono tuttavia in corso ulteriori indagini per accertare l'esatta  dinamica .Il magistrato di turno della procura di Velletri ha disposto l'autopsia sul cadavere presso l'istituto di medicina legale di Tor Vergata, dove è stato trasportato dalla mortuaria. L'uomo secondo quanto raccontano i suoi vicini, viveva da solo in quell'anfratto molto interno della campagna, con dei cani, alcune galline e altri animali,  in roulotte. La moglie e le figlie erano state allontanate da quel posto, in quanto il 48enne era solito ubriacarsi e maltrattarle ed i carabinieri erano intervenuti diverse volte per sedare la sua indole violenta. Foto Luciano Sciurba

© RIPRODUZIONE RISERVATA