Cani maltrattati e abbandonati a Velletri, esauriti gli spazi nel canile

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Ermanno Amedei
Canile troppo pieno a Velletri, è lotta contro gli abbandoni e i maltrattamenti
“Rifugio chiuso perché troppo pieno” lo comunicano i volontari dell’associazione veliterna tutela del cane di Velletri e la situazione sembra essere maturata nel corso di questo autunno durante il quale il fenomeno degli abbandoni non si è mai arrestato. “Per ogni cane che diamo in adozione ne entrano tre e quasi tutti in pessime condizioni”. A parlare sono le volontarie dell’associazione che gestisce il canile municipale di Velletri. “L’ultimo cane maltrattato lo abbiamo chiamato Fulvio. È un cane di media taglia che aveva il collo letteralmente scavato da un collare troppo stretto che lo ha quasi decapitato. E poi i cuccioli. Arrivano intere figliate di cagnolini nati da pochi giorni ovviamente non svezzati, trovati abbandonati vicino a cassonetti dell’immondizia. Passiamo le notti per tentare di mantenerli in vita dando loro latte ma finiscono inesorabilmente per morire”. Purtroppo anche l’adozione va a rilento. “Tutti cercano cagnolini giovani di piccola taglia – dichiarano le volontarie - ma a noi arrivano per lo più cani adulti e di taglia medio grande, spesso malati o feriti che difficilmente potranno ambire ad una adozione”. I 110 posti nel canile sono ormai esauriti e i 5 cuccioli recuperati in questi giorni in via Santa Marta hanno fatto superare la misura. Per questo dieci cani saranno trasferiti in un canile della provincia di Latina. “Aiutateci nelle adozioni – è l’appello lanciato dalle volontarie su facebook – è inutile avere un canile nel proprio comune se poi gli animali devono essere trasferiti altrove e non è giusto che animali vengano trattati come pacchi postali”    © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma