Torna a Roma l'annuale appuntamento degli Studi delle Acli: si parte domani da Corviale

Torna a Roma l'annuale appuntamento degli Studi delle Acli: si parte domani da Corviale
5 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Settembre 2021, 17:42

Ritorna a Roma l'appuntamento degli Studi delle Acli. Si terrà nella Capitale dal 23 al 25 settembre la 53esima edizione dell’Incontro nazionale di Studi delle Associazioni cristiane lavoratori italiani quest’anno con il titolo: «Comunità e lavoro, vie per la bellezza».

Calendario dei lavori

I lavori inizieranno in periferia, giovedì 23 settembre alle ore 15, e si svolgeranno alla palestra di Corviale in via Poggio Verde 455, con una sessione dedicata a Comunità e Bellezza. Dopo i saluti iniziali della presidente delle Acli di Roma, Lidia Borzì, e del presidente delle Acli Lazio, Graziano Sciarra, porteranno i loro saluti la sindaca di Roma, Virginia Raggi e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

L’introduzione della 53esima edizione dell’Incontro Studi sarà affidata a Erica Mastrociani, consigliere di presidenza Acli con delega alla formazione e alla cultura. A seguire si terrà l’intervento del  sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Bruno Tabacci e le relazioni di Serena Noceti, ordinaria di teologia sistemica dell’Università di Firenze e di Ermete Realacci, presidente di Symbola.

Dopo le relazioni porteranno il loro contributo: Irene Ranaldi, presidente dell’Ass. Culturale “Ottavo Colle”, Massimo Vallati, Presidente “Calcio Sociale”, Adriano Sias, Presidente “Inquilini Corviale”, Pino Galeota “Presidente Coriale Domani” e Massimo Valeriani, Assessore all’Ambiente della Regione Lazio. I lavori saranno introdotti e moderati dal direttore de L’Osservatore Romano, Andrea Monda. La prima giornata si concluderà con una riflessione spirituale guidata dal parroco di Corviale, Don Roberto Cassano.

I lavori della seconda giornata

Nella seconda giornata, venerdì, l'evento sarà incentrato su Lavoro e Bellezza, inizierà alle ore 9 presso l’auditorium Massimo, in via M.Massimo, 1. La sessione mattutina si articolerà con tre relazioni tenute da Elena Granaglia, professoressa di scienza delle finanze dell’Università di Roma Tre, Luca Visentini, segretario generale confederazione europea dei sindacati e Ivana Pais, professoressa di sociologia economica all’Università Cattolica. A seguire si terrà un confronto tra il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra e il vicepresidente vicario delle Acli, Stefano Tassinari.

I lavori saranno introdotti e moderati da Eugenio Fatigante, vice caporedattore di Avvenire. Il pomeriggio sarà animato dalla premiazione di Odette Giuffrida, atleta dell’Us Acli medaglia di bronzo di judo alle Olimpiadi di Tokyo e a seguire si terrà la relazione di padre Giacomo Costa SJ, Direttore della rivista Aggiornamenti Sociali. La giornata si concluderà con una visita guidata ai Musei Vaticani.

La giornata di sabato

Sabato invece, giornata conclusiva dell’Incontro di studi, sarà invece dedicato alle proposte che le Acli intendono fare al Governo, in particolare su una riforma del cuneo fiscale, un grande piano di istruzione e formazione, una riforma delle politiche attive del lavoro che veda il coinvolgimento del Terzo Settore, il rafforzamento del Reddito di cittadinanza, un nuovo Patto di stabilità che punti sullo sviluppo sostenibile, una riforma anche europea del sistema fiscale e finanziario che preveda la progressività dei tributi e l’abolizione dei paradisi fiscali e una strategia per l’economia sociale, in particolare nell’economia della cura: sostegno alla domiciliarità e infrastrutturazione delle rete di protezione sociale.

Partirà da queste proposte la sessione intitolata "Quali vie per la bellezza? Quale futuro per il paese?" che inizierà alle 9 sempre all’Auditorium Massimo e che prevede una tavola rotonda con Tiziani Nisini,  sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Anna Fasano, presidente di Banca Etica, Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione per il Sud e Chiara Gribaudo, parlamentare membro della commissione lavoro della Camera.

I lavori saranno introdotti e coordinati dall’inviata di Porta a Porta, Elisa Calessi. A seguire si terrà la Lectio Magistralis del cardinal Peter Turkson, prefetto per il dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale. Le conclusioni del 53esimo incontro nazionale saranno affidate al presidente nazionale, Emiliano Manfredonia.

La dichiarazione

«La bellezza per noi non è una questione astratta ma è una parola che si esplicita come espressione del vero, del buono e del giusto ed è con questi occhiali che vogliamo guardare alla comunità e al lavoro e provare ad accompagnare un cambiamento che la pandemia ha determinato e continuerà a determinare nel futuro», spiegano dalle Acli.

«Le nuove dinamiche occupazionali, le trasformazioni nella composizione del mercato, la richiesta di profili professionali nuovi stanno ridisegnando la domanda di lavoro ma allo stesso tempo abbiamo estremo bisogno di individuare formule capaci di rigenerare luoghi e comunità, in particolare quelle più periferiche, facendo emergere potenziali inespressi, nella consapevolezza che solo crescendo tutti insieme si cresce davvero», concludono le Associazioni cristiane lavoratori italiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA