Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, conclusa la quattro giorni degli Stati Generali Mondo Lavoro della Cultura: focus sulle città d'arte

Roma, conclusa la quattro giorni degli Stati Generali Mondo Lavoro della Cultura: focus sulle città d'arte
3 Minuti di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 11:52

A Roma si è conclusa ieri, Venerdi 24 Giugno, la quattro giorni di eventi degli Stati Generali Mondo Lavoro della Cultura, arrivata alla seconda edizione, con il meeting dedicato alle nostre Città d’arte, fondamentali se non uniche nel loro genere come rappresentazione di ciò che realmente è la cultura italiana.

Dalla "Notte romatica" dei Borghi più belli d'Italia a Neri Marcorè: San Gemini rivive d'estate

Roma, conclusa Stati Generali Mondo Lavoro della Cultura

La giornata di chiusura eventi, iniziata alle ore 10:15 con il meeting La divulgazione della Cultura italiana come leva per investimenti e occupazione e moderato con grande professionalità e competenza da Adriana Pannitteri, Giornalista e Conduttrice TG1, ha visto come protagonisti Giuseppe Taibi Capo Delegazione FAI Agrigento e già Presidente FAI Sicilia, Giovanni Ciarrocca Segretario Generale ADSI, Marco Ancora Responsabile Nazionale Dipartimento Cultura CIU – Unionquadri, Daniela Tricerri Direttrice artistica progetto Passo a Due, Fabiana Mendia Storica dell'arte, Presidente ARTEINDIRETTA e Claudio Collovà Direttore Artistico Teatro Festival Segesta. Nel pomeriggio, dopo i contributi video di saluti istituzionali dell’Assessore alla Cultura del Comune di Roma Miguel Gotor, il quale ha portato i saluti del Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, e del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, sono intervenuti per raccontare progetti e iniziative intraprese dai comuni di appartenenza Tiziana D’Oppido, Assessore alla Cultura Comune di Matera, capitale della Cultura Europea 2019, Pasquale Colella Albino, Assessore alla Cultura Comune di Siena e Elena Di Gioia, Delegata alla Cultura del Sindaco di Bologna. Nei giorni precedenti si è parlato di lavoro sotto diversi aspetti.

Roma, Santa Maria in Trastevere diventa la "piazza della Fotografia" dal 25 giugno al 24 settembre

Il programma

In apertura di evento, Martedì 21 Giugno, giornata interamente caratterizzata dalla brillante moderazione di Claudio Brachino, le istituzioni hanno esposto le loro idee sui cambiamenti da intraprendere nel settore cultura dal punto di vista lavorativo per migliorarlo, supportati nel pomeriggio dagli interventi di esperti di competenze culturali come Massimiliano Zane e Massimiliano Tarantino, i quali hanno sottolineato l’importanza di un deciso rilancio per il settore cultura.

Nella giornata Mercoledì 22 Giugno abbiamo conosciuto meglio il mondo del Fintech applicato all’arte, dove abbiamo avuto l’onore di assistere alla presentazione in anteprima dell’NFT intitolato ‘’La Dama Svelata’’ realizzato dall’Avvocato Gloria Gatti in collaborazione con Maurizio Seracini e alla presentazione del Museo del Metaverso da parte di Massimo Maggio, CEO Artmore e Rossano Tiezzi, CEO ADVEpa.

Nell’incontro pomeridiano il tema principale è stato quello dei musei, analizzato e sviluppato con progetti e iniziative intraprese da parte dei protagonisti dello speech, partendo dalle montagne della Valle d’Aosta fino ad arrivare alla Sicilia, passando attraverso la periferia romana e Villa Giulia con anche uno sguardo sul collezionismo di auto d’epoca.

Giovedì 23 Giugno è stata la giornata della fantasia e dell’estro dei nuovi artisti emergenti e affermati nel panorama italiano, i quali hanno spiegato in che modo l’arte moderna si stia evolvendo e di come loro si stiano adattando a questi cambiamenti. La mattinata è proseguita con il racconto da parte del giornalista e conduttore televisivo Roberto Giacobbo della propria esperienza di divulgatore culturale che gli ha permesso col tempo di creare uno staff di 40 persone, per poi terminare nel pomeriggio con il tema del nuovo mecenatismo, dove è intervenuta anche la giornalista e conduttrice Mediaset Safiria Leccese, la quale ha parlato delle storie di lavoro contenute all’interno del suo libro intitolato ‘’La Ricchezza del Bene’’. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA