Pomezia, lavora sul tetto e cade nel vuoto: muore a 36 anni

Il capannone il ristrutturazione dove è successa la tragedia sul lavoro
di Moira Di Mario
1 Minuto di Lettura
Tragedia sul lavoro alle 18,30, a Pomezia. Un uomo stava lavorando al tetto di un capannone, in via delle Monachelle 82, quando è caduto nel vuoto ed è morto subito dopo l'arrivo dei soccorsi. Si tratta di un romeno di 36 anni, residente e Pomezia. L'uomo, a quanto si è potuto apprendere, era impegnato nelle pulizia delle grondaie, in un deposito di arredamento, quando ha messo il piede su un lucernaio in plastica, che si è rotto ed è caduto nel vuoto per sette metri finendo con il capo contro lo spigolo di un mobile. Sul posto i carabinieri di Pomezia, i vigili del fuoco e l'ispettorato della Asl.
Giovedì 31 Agosto 2017, 19:39 - Ultimo aggiornamento: 21:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA