ROMA

Passeggiata solidale a Villa Borghese, tre chilometri nel verde a sostegno dell'Ail

Giovedì 31 Agosto 2017
Villa Borghese
Passeggiata solidale nel verde di Villa Borghese per l'Ail (Associazione Italiana contro le leucemie - linfomi e mieloma). Tra meno di un mese - domenica 24 settembre - in occasione della Giornata Mondiale per la conoscenza della Leucemia Mieloide Cronica (Cml Day) a Roma si terrà la prima Fitwalking a sostegno di Ail. La passeggiata solidale non competitiva per il Cml Day, realizzata con il patrocinio del Comune di Roma e del Coni, avrà luogo nel verde della Terrazza del Pincio di Villa Borghese alle ore 9 e prevede un percorso di 3 chilometri con partenza e arrivo a piazzale del Pincio.

La cura della Leucemia Mieloide Cronica negli ultimi anni ha avuto dei risultati estremamente significativi nel campo delle terapie. La Fitwalking for Ail sarà un’occasione per raccontare i traguardi raggiunti e le ulteriori prospettive nella cura e per sensibilizzare i pazienti affetti da questa patologia sulla possibilità di condurre una vita attiva, incoraggiandoli alla pratica dello sport. La Leucemia Mieloide Cronica (Lmc) è un tumore del sangue prodotto da uno scambio di materiale genetico, o traslocazione, fra il cromosoma numero 9 e il cromosoma numero 22. Per questo motivo è stato scelto come giorno per la celebrazione della Giornata Mondiale per la Conoscenza della Lmc il 22 settembre. 

Il Fitwalking è una disciplina sportiva nata solo qualche anno fa ma ormai molto diffusa, utile per mantenere il fisico allenato senza compiere sforzi eccessivi, è l’ideale per chi desidera fare sport e migliorare le proprie capacità fisiche passeggiando nella natura (la quota di partecipazione alla Fitwalking for AIL è di 5 euro che saranno destinati interamente all’Ail).  In occasione della Fitwalking for Ail sulla Terrazza del Pincio verrà allestito un villaggio per l’accoglienza.

L’Ail da oltre 45 anni promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma. Assiste i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e sofferto percorso della malattia, offrendo loro servizi, conoscenza e comprensione. È al loro fianco per migliorarne la qualità della vita e sostenerli nel complesso percorso delle cure.  Ultimo aggiornamento: 3 Settembre, 14:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA