Rieti, il Real ufficializza il grande
colpo, arriva il pivot Kakà:
«Qui per alzare qualche trofeo»

Kakà
di Mattia Esposito
RIETI - Un autentico colpaccio di mercato messo a segno da un Real che adesso inizia davvero a fare paura. Il club amarantoceleste ha ufficializzato l’arrivo del pivot classe 1987 Kakà, liberato dal Kaos Reggio Emilia. La notizia era esplosa subito dopo che erano arrivate le prime voci riguardanti la non iscrizione del Kaos nella prossima stagione: una occasione troppo ghiotta che la società non si è lasciata sfuggire. Superfluo sottolineare il valore di Kakà, giocatore da oltre venti gol di media a stagione e lo scorso anno capitano del Kaos Reggio Emilia. Mancava il primo tassello ufficiale nel reparto pivot, ora è arrivato, anche se l’acquisto di Kakà non esclude quello che potrebbe essere il prossimo annuncio: quello del ritorno di Chimanguinho. Mercato finito? Assolutamente no, perché dal Kaos potrebbe arrivare anche Tuli, un altro colpo importantissimo. Nell’attesa che queste operazioni vengano ufficializzate però, i tifosi del Real possono davvero sognare. Dopo la semifinale scudetto dello scorso anno la formazione amarantoceleste si iscrive insieme ad Acqua&Sapone e Pesaro tra le super grandi di questo campionato.

LE PRIME PAROLE
Il nuovo arrivato Kakà ha affidato le sue prime parole al sito internet del club: «La mia scelta di venire a Rieti è stata una scelta molto veloce-esordisce il pivot- mi è bastata una chiamata da parte della società dopo quella del mio ex patron Calzolari,Rieti è da sempre una società seria che ammirano tutti e chiunque ha giocato qui mi ha parlato sempre bene della città, dei tifosi e della società, arrivo a Rieti con l’obiettivo di lavorare ai massimi livelli insieme allo staff e ai nuovi compagni per raggiungere grandi obiettivi stagionali ed alzare qualche trofeo».
Giovedì 12 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP