Rieti, operazione "Angelo Nero":
arrestato dalla Polizia
uno degli spacciatori latitanti

Venerdì 14 Febbraio 2020
RIETI - Continua incessantemente l’attività del personale della Squadra Mobile della Questura di Rieti nell’ambito dell’operazione antidroga “Angelo Nero”.

Nella giornata di ieri, 13 febbraio, infatti, è stato rintracciato e catturato il nigeriano O.O. del 1988, sfuggito all’arresto nella mattinata dell’11 febbraio scorso, essendosi reso irreperibile dalla sua abitazione, sita in provincia dell’Aquila.

La cattura è stata operata dagli investigatori reatini in collaborazione con il personale della Squadra Mobile dell’Aquila, che, dopo una serie di appostamenti, lo hanno rintracciato ed arrestato accompagnandolo, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, presso la propria abitazione abruzzese, in regime di arresti domiciliari.

Le indagini hanno evidenziato che lo spacciatore era solito rifornirsi nel capoluogo reatino dai “grossisti” nigeriani che operavano a Rieti, arrestati lo scorso 11 febbraio, acquistando mensilmente almeno un chilo e mezzo di marijuana da spacciare in Abruzzo, prelevandola personalmente in questo capoluogo o ricevendola da delle donne che fungevano da corrieri, inviate per la circostanza in provincia dell’Aquila. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma