Natalità in crescita nel Reatino
il merito però è degli stranieri

Venerdì 29 Novembre 2013 di Luca Brugnara
Natalità in crescita nel Reatino il merito però è degli stranieri
RIETI - Natalit in crescita nel Reatino, con l'apporto dei genitori stranieri. L'analisi sull'andamento della natalità dell'Istat, con le cifre relative al 2012, vede un aumento dei nati nella provincia sabina, con 1.130 bambini, rispetto ai 1.067 dell'anno precedente, con un incremento di 63 unità, corrispondente, in termini percentuali, al 5,9 per cento: un trend in controtendenza con quanto avviene a livello nazionale e regionale.



Scomponendo il dato, emerge come la natalità sia aumentata sia tra coppie italiane che straniere, mentre sia diminuita in quelle dove, ad essere straniero, è solo uno dei due componenti.In dodici mesi, infatti, i figli nati da genitori entrambi italiani sono saliti da 873 a 921 (+48), restando la maggioranza in questa speciale graduatoria. Al tempo stesso, però, salgono i piccoli che hanno entrambi i genitori di origine straniera. Quest'ultima categoria vede una crescita dei bambini, tra 2011 e 2012, da 128 a 152 (+24). In discesa, da 19 a 13 (-6), i bambini che vedono la madre italiana e il padre straniero, così come, anche se di poche unità, quelle dove è la madre straniera e il padre italiano (da 47 a 44, -3).



Aumenta, tra le due rilevazioni, l'età media della madre al momento della nascita del figlio: l'età prevalente si conferma la fascia tra 30 e 34 anni, con i neonati saliti da 337 a 347, ma nella fascia 35-39 anni, i numeri crescono da 263 a 288. In 74 casi, la mamma ha un'età superiore a 39 anni. Nel 2012, le donne che hanno avuto un figlio prima del compimento dei 24 anni sono state 111. Ultimo aggiornamento: 20:29