Al Gudini vince la solidarietà grazie alla partita del cuore fra Alba Sant'Elia e Nazionale Old

Le due squadre al termine del match
2 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Settembre 2021, 12:30 - Ultimo aggiornamento: 12:33

RIETI - Con un lungo e cordiale “terzo tempo” nei locali della struttura del Gudini, si è conclusa la “Partita del cuore” tra la squadra Asd Alba Sant’Elia, militante in Prima categoria e la Nazionale Old Italia formata da veterani di Roma e Lazio.

Agli ordini dell’arbitro Gianni Turchetti sono scesi in campo tutti i giocatori a disposizione degli allenatori:

Asd  Alba Sant’Elia: Chirciu, Sciamanna, Di Marco, Palluzzi, Samperna, Caffarella, Valentini, Gregori, Silvestri, Panfilo, Nath, Luzzi, Cardini M., Giraldi, Maggi, Peroni, Scardaoni, Gerbino, Recchia, Mostarda, Ceesay, Lamine. Allenatore Marcello Fioravanti.

Nazionali Old Italia: Franceschini, Mancini, Fioravanti, Ginnetti, Pezzotti, Maranzano, Puoti, Giuliani, Prinz, Iovinella, De Francesco, Tozzi, Ranalli, Caprioli. Allenatore e presidente Andrea Mancinetti.

La partita è stata molto vivace con prevalenza della più giovane squadra dell’Alba Sant’Elia. Il punteggio finale non è stato tenuto in considerazione.

«Abbiamo accettato di buon grado la proposta dell’amico Mancinetti – hanno dichiarato gli accompagnatori dell’Alba, il presidente Marcello Fioravanti ed il segretario Marco Ianni – viste le finalità di beneficienza della gara, mentre sul piano tecnico è servita all’allenatore per valutare al meglio tutti gli elementi a sua disposizione in vista del prossimo campionato».

«Ringrazio gli amici dell’Alba Sant’Elia per la loro ospitalità – ha detto il presidente Old Andrea Mancinetti accompagnato da Renato Ciaramelletti e Gianni Crocchianti – che mi ha consentito da proseguire nella raccolta di fondi a favore dei bambini cubani ai quali nel mese di gennaio porterò 70 kit di indumenti da gioco. Sul piano tecnico la partita ho potuto saggiare le nostre forze contro una squadra più giovane chi ci ha aggredito tecnicamente con molta convinzione. Per me che ho giocato nel Rieti è sempre una gran piacere tornare al Gudini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA