Bruciato ad Antrodoco gioco del parco
in via Nazionale, il sindaco Guerrieri:
«Mi appello al senso civico
dei cittadini per sapere chi è stato»

Il gioco danneggiato nel parco
di Marzio Mozzetti
2 Minuti di Lettura

RIETI - Oggi nel primo pomeriggio è stato bruciato un giorno per bambini ad Antrodoco, nel parco pubblico situato in Via Nazionale. Il sindaco di Antrodoco si è appellato sia ai cittadini che alla persona che ha compiuto il gesto per sapere chi è stato a compiere il gesto.

«Dal momento che ci stiamo impegnando nel recuperare le aree verdi del paese anche per evidenti necessità di passare più tempo all'aperto -racconta su Facebook Guerrieri- qualcuno alle 14 di oggi si è sentito in dovere di bruciare un gioco nel giardino di via Nazionale».

«Ora non chiedo a lui di venire a raccontarmi cosa sia successo - prosegue il primo cittadino - perché se ha fatto una cosa del genere non posso certamente appellarmi al suo senso civico, né posso sentirmi dire: metti le telecamere. Perché seppure stiamo pensando a potenziare il servizio nessuno vuole uno stato di polizia».

Il sindaco Guerrier si appella dunque «al senso civico degli altri perché in una comunità di duemila abitanti in quarantena non è possibile che nessuno noti questa situazione alle due di pomeriggio. Se invece questo soggetto ha intenzione di venirmi a raccontare cosa è accaduto e soprattutto si rende disponibile a risarcire il danno gli chiedo di contattarmi al mio numero 331-6885937: gli assicuro anonimato. Chiunque abbia notizie mi chiami. Aspetto speranzoso le vostre chiamate».

Lunedì 4 Maggio 2020, 18:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA