Vaticano, media francesi: «Accredito negato all'ambasciatore perché gay»

Giovedì 9 Aprile 2015
14
E' stato nominato il 5 gennaio. Ma ancora non ha assunto le sue funzioni di ambasciatore presso la Santa Sede. Questo perché, almeno secondo quanto scrivono i media francesi come Le Monde et Le Canard enchaîné, Laurent Stefanini, in quanto gay, non sarebbe gradito al Vaticano.

Eppure il curriculum vitae di Stefanini, attualmente capo del protocollo all'Eliseo, è di tutto rispetto: numero 2 dell'ambassciata dal 2001 al 2005, è cattolico praticante. Ma la vociferata omosessualità del candidato, scrivono i giornali francesi, non piacerebbe al Vaticano che quindi sta tardando ad accreditarlo.



Eppure, la scelta di Stefanini sarebbe stata appoggiata dall'arcivescovo di Parigi in persona: André Vingt-Trois avrebbe scritto di persona a Papa Francesco per sostenere la scelta del Consiglio dei ministri francese. Ma per ora in Vaticano tutto tace e il silenzio sarebbe dovuto alle perplessità circa l'orientamento sessuale del diplomatico. Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma