Vince oltre 300 milioni alla lotteria, ma la sua vita diventa un incubo e finisce in carcere

Lunedì 28 Maggio 2018 di Enrico Chillè
5
Vince oltre 300 milioni alla lotteria, ma la sua vita diventa un incubo e finisce in carcere
«Il giorno più bello della tua vita è quando scopri di aver vinto la lotteria. I più brutti, invece, sono tutti quelli che vengono dopo, ed ogni giorno è peggio del precedente». Parola di chi è stato baciato dalla fortuna, vincendo un premio da record alla lotteria, ma poco dopo si è ritrovato immerso in un incubo dal quale sarà molto difficile uscire. La storia di Pedro Quezada, un dominicano che vive nei pressi di New York, rivela che a volte il denaro può essere fonte di guai.

LEGGI ANCHE Inghilterra, gira con il biglietto vincente della lotteria da 21 milioni di sterline in borsa per una settimana



Pedro, che ha 49 anni, veniva da una famiglia poverissima di Jarabacoa, un piccolo centro situato in una zona rurale della Repubblica Dominicana. A 18 anni, per tentare di uscire da quella povertà assoluta, aveva deciso di emigrare negli Stati Uniti e dopo anni di lavori umili e saltuari era riuscito anche ad avviare un piccolo emporio, nel 2006. Pur avendo migliorato le proprie condizioni economiche, l'uomo non era soddisfatto della propria vita: «Non riuscivo più a sopportare la fatica di dover reggere tutta l'attività da solo, lavorando anche 18 al giorno. Per questo motivo, ogni settimana giocavo alla lotteria, avevo un sogno».



Quel sogno si è avverato nel marzo del 2013, ma ben presto, come riporta anche La Nacion, si sarebbe rivelato un incubo. Pedro, infatti, aveva vinto grazie alla lotteria del Powerball la ragguardevole somma di 336 milioni di dollari. Al netto delle tasse, nelle tasche dell'uomo sarebbero entrati 221 milioni di dollari (circa 190 milioni di euro). Una somma comunque enorme per l'uomo, che era diventato il simbolo del sogno americano per i migranti e che aveva dichiarato subito dopo la vincita: «Per prima cosa, credo che mi comprerò un'auto, vorrei ridurre il chilometraggio delle mie scarpe». Pedro, che per un mese festeggiò vivendo nel lusso, aveva poi deciso di ripartire così la somma vinta: 57 milioni di dollari investiti nel proprio paese, altri cinque donati a tutti i suoi compaesani e 300mila dollari per una casa di proprietà.



I guai, però, dovevano ancora arrivare. Ancora in estasi per la vincita da capogiro, Pedro si è visto recapitare un reclamo di circa 30mila dollari da parte di tre dei suoi cinque figli, che chiedevano il pagamento degli alimenti arretrati. Anche l'ex compagna, Ines Sanchez, aveva avanzato una richiesta economica, ancora più clamorosa: la metà del premio, poiché, a detta della donna, molte spese quotidiane precedenti a quella vincita erano state affrontate congiuntamente. Come se non bastasse, a novembre 2013 i vicini di casa avevano accusato Pedro di aver prima promesso di pagare a tutti due mesi di affitto, per poi sparire nel nulla con i soldi del premio.



La situazione, già di per sé complicata, assunse sfumature drammatiche pochi mesi dopo. A nome di Pedro, infatti, vennero perpetrate diverse truffe da parte di ignoti malintenzionati che promettevano prestiti e finanziamenti fino a un milione di dollari con un tasso d'interesse pari al 2,5%. Il peggio, però, doveva ancora arrivare: la figlia ventenne della sua ex compagna arrivò ad accusarlo di violenza sessuale, a detta della giovane commessa ripetutamente nel periodo in cui la giovane aveva un'età compresa tra gli 11 e i 14 anni. Dopo quella denuncia, Pedro fu arrestato e accusato di violenza sessuale aggravata, per cui fu incarcerato senza diritto alla cauzione fino alla fine dello scorso anno. Oggi l'uomo si trova in libertà condizionata, costretto ad attendere la sentenza ai domiciliari, con obbligo di firma settimanale e di portare una cavigliera elettronica. Se dichiarato colpevole, l'uomo sarà condannato a 20 anni di carcere. Intanto, però, si è visto limitare la libertà personale e non ha più accesso all'incredibile somma ottenuta con il biglietto vincente di una delle lotterie più ricche al mondo. Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 10:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma