Nicolas, morto soffocato a 4 anni. La mamma di un amichetto: «Spero sia stato un incidente»

Martedì 8 Maggio 2018 di Alessia Strinati
2
Nicolas, morto soffocato a 4 anni. La mamma di un amichetto:
Si continua ad indagare sul caso di Nicolas, il bimbo morto in tragiche circostanze a Carpi. La mamma ha raccontato ai medici che lo hanno soccorso che il bambino sarebbe soffocato con la testa di un giocattolo, ma la dinamica dell'incidente ha subito destato dei sospetti e la mamma è stata indagata.

Il primo indizio che non ha convinto è stato l'sms, insolito, che la donna ha mandato all'ex compagno, padre del bimbo, dicendogli che era in prossimità del canale a giocare con Nicolas. Pomeriggio 5 è tornato sul caso e l'inviata di Barbara D'Urso ha raccolto alcune testimonianze degli abitanti di Carpi che hanno confessato di vedere delle analogie tra il caso di Nicolas e quello del piccolo Loris. L'inviata sostiene che diverse persone hanno sottolineato una similitudine tra le due tragedie: la presenza del canale, ad esempio, e il fatto che Anna, come Veronica, fosse una donna sola a badare a un bimbo molto vivace.

Pare, inoltre, che molti si chiedano come sia possibile che la donna al posto di chiamare subito i soccorsi abbia provato a rianimare lei il bambino per poi portarlo in ambulanza. Anche in questo, le persone intervistate, hanno visto un'analogia con il caso del piccolo Loris. A Pomeriggio 5 hanno poi mostrato un'intervista esclusiva alla mamma di un compagno di classe di Nicolas. La donna ammette di conoscere Anna solo per i rapporti che hanno quando si incontrano a scuola: «Mi è sempre sembrata una mamma come tante altre, però non so come è quando è sola con il bimbo», precisa, «spero che quello che è accaduto sia stato solo un incidente». Ultimo aggiornamento: 10 Maggio, 17:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA