Sparatoria a Napoli, Fico a Salvini: «Bisogna agire e distuggere i clan»

Agguato a Napoli, Fico a Salvini: «Bisogna agire, inaccettabile che clan sparino in centro»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Maggio 2019, 20:15 - Ultimo aggiornamento: 20:20

«È inaccettabile che clan si sparino in centro, a Napoli, per il controllo del territorio. Non può continuare una situazione del genere in una società civile. Questo è un fenomeno che non bisogna contenere: bisogna distruggerlo, annientarlo». Lo ha detto il presidente della Camera a Radio Capital.

LEGGI ANCHE Napoli, sparatoria tra la folla: una bambina tra i tre feriti

«Mi aspetto che il ministro dell'interno attenzioni Napoli ai massimi livelli. Io ho parlato e portato la questione all'attenzione di polizia e dirigenti. Dobbiamo debellare questo fenomeno». «Bisogna agire», ha aggiunto Fico.

 



IL SINDACO DE MAGISTRIS
«Preghiamo per la piccola bimba che lotta per la vita al Santobono perché colpita da un proiettile di un vile criminale indegno di appartenere all'umanità. Il pensiero e la preghiera del popolo napoletano sono con il cuore per questa innocente creatura. Siamo sconvolti, Napoli si stringe attorno alla famiglia» afferma il sindaco Luigi de Magistris.

«Quanto accaduto oggi a Napoli con il raid di camorra che ha determinato il ferimento di una bambina di 3 anni riporta alla mente dolorosi e analoghi episodi che hanno segnato la storia di questa città, dall'omicidio del piccolo Fabio De Pandi al Rione Traiano a quello di Annalisa Durante a Forcella, passando per l'uccisione di Silvia Ruotolo a Salita Arenella. È evidente che l'ordine e la sicurezza pubblica continuano a non essere temi prioritari a Napoli. Occorre la giusta combinazione tra un'adeguata attività di investigazione e presidio del territorio. Al contrario, i rinforzi promessi dal ministro Salvini a più riprese non sono mai arrivati». Così Franco Roberti, assessore regionale alla Legalità, ex procuratore nazionale antimafia e candidato capolista alle Europee per il Pd.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA