Manovra, Moscovici rassicura: «Clima disteso, l'Italia risponderà serenamente»

Martedì 22 Ottobre 2019
Manovra, Moscovici rassicura: «Clima disteso, l'Italia risponderà serenamente»

Pierre Moscovici rassicura l'Italia: «Non chiederemo una nuova manovra»Nella manovra, dice il Commissario europeo agli Affari Economici, «c'è un rischio di deviazione significativa e quindi siamo obbligati a rilevarlo nella procedura» del semestre europeo, «ma al momento non tiriamo le conclusioni su passi procedurali, come sottomettere un altro budget o mettere in causa questo o quello».

Flat Tax partite Iva, sotto i 65 mila euro resta il regime forfettario

Statali, contro i furbetti arrivano le telecamere. Entro 2020 sarà green il 50% delle auto della Pa
 

I passi successivi saranno «esaminati» più in là, «e avremo quindi l'occasione all'interno del semestre di assicurarci che il bilancio proposto sarà eseguito in modo serio». Lo ha detto il Commissario europeo Pierre Moscovici a Strasburgo.

«Non ho dubbi che il governo italiano sarà in grado di rispondere serenamente, tranquillamente, precisamente, nelle scadenze previste» alla lettera con richiesta di chiarimenti sul documento programmatico di bilancio inviata dalla Commissione Europea al nostro Paese, insieme a Francia, Spagna, Portogallo e Belgio, dice il commissario agli Affari Economici Pierre Moscovici, a margine dei lavori della plenaria del Parlamento Europeo, a Strasburgo.

«Penso che gli italiani - continua Moscovici - non saranno affatto sorpresi dalla lettera. Non è certo un segreto, ma si sviluppa in un clima di trasparenza. Ho avuto l'occasione di incontrare Roberto Gualtieri a più riprese, i nostri servizi si parlano costantemente», conclude.

Moscovici: «Se avessimo voluto cambiamento lo avremmo scritto». Un cambiamento degli obiettivi di bilancio per il 2020 dell'Italia «non è affatto quello che c'è scritto nella lettera. E se avessimo dovuto chiedere un cambiamento del bilancio, un cambiamento delle cifre o un cambiamento delle politiche, lo avremmo scritto». Lo sottolinea il commissario europeo agli Affari Economici Pierre Moscovici, a margine dei lavori della plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo. «È quello che abbiamo fatto un anno fa, ma non è quello che abbiamo fatto oggi», conclude.

Ultimo aggiornamento: 13:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma