ITALIA VIVA

Bocciato il finanziamento di 900mila euro alla Casa delle donne: «Emendamento inammissibile»

Giovedì 6 Febbraio 2020
2

È stato dichiarato inammissibile l'emendamento presentato dai relatori al decreto Milleproroghe per finanziare con 900 mila euro nel 2020 la Casa internazionale delle donne di Roma. L'inammissibilità è stata annunciata in avvio di seduta congiunta delle commissioni Affari costituzionali e Bilancio alla Camera. Il Pd ha annunciato ricorso, mentre le opposizioni hanno criticato la richiesta ritenendo che fosse un modo per aiutare la campagna elettorale del ministro Roberto Gualtieri alle suppletive di Roma.

«La dichiarazione di inammissibilità dell'emendamento sulla Casa delle Donne é una decisione grave» ha affermato Marco Di Maio, capogruppo di Italia Viva in Commissione Affari costituzionali alla Camera. «Contraddice - continua - tante dichiarazioni sulla necessità delle politiche di genere che però al momento di passare all'atto pratico vengono tradite. Una decisione, tutta politica, ancora più grave alla luce del fatto che si tratta di un'istituzione che si adopera per aiutare le donne vittime di violenza. La Raggi, visto che davanti alla presentazione dell'emendamento, ha esultato, ora convinca ora il presidente della Commissione, che appartiene al suo stesso partito, a tornare sui suoi passi».

LEGGI ANCHE....> Irpef, il taglio delle tasse sul lavoro è legge: bonus strutturale di 100 euro al mese

«Se il ministro Gualtieri pensa di pagarsi la campagna elettorale con soldi pubblici troverà filo da torcere. Il contributo di 900 mila euro comparso come un coniglio dal cilindro nel decreto milleproroghe e preso da un fondo del suo Ministero per finanziare la Casa delle donne che casualmente ricade nel collegio elettorale di Roma dove è candidato ha tutto il sapore di una marchetta elettorale» ha invece  affermato il deputato di Fratelli d'Italia Marco Silvestroni.

«Vittoria. Grazie alla denuncia di Fratelli d'Italia», commenta Giorgia Meloni. «Oggi in Commissione è stata bloccata l'ultima oscenità del Pd, che voleva prendere quasi un milione di euro da un fondo del Mef guidato da Gualtieri per darli alla Casa delle Donne, un'associazione di sinistra che si trova nello stesso collegio nel quale il ministro Pd Gualtieri è candidato».

Violenza, case appena confiscate alla criminalità ospiteranno le vittime: a Roma progetto pilota

«Ce la stiamo mettendo tutta per trovare il modo di salvare la Casa Internazionale delle donne. Adesso mi auguro che il Presidente della Camera accolga il nostro ricorso». Lo dice la deputata Pd Laura Boldrini a proposito dell'emendamento al dl Milleproroghe.

In serata è stata confermata l'inammissibilità dei due emendamenti dei relatori al Milleproroghe per il finanziamento da 900 mila euro e per consentire un anticipo del 40% degli indennizzi dei truffati dalle banche. Lo ha stabilito la presidenza delle commissioni congiunte Affari Costituzionali e Bilancio, annunciando di aver dunque bocciato i ricorsi. 

Ultimo aggiornamento: 21:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani