Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Azzolina lascia il M5s e si unisce a Di Maio: «L'addio una scelta difficile, Conte ostaggio dei suoi vice»

L'ex ministra dell'Istruzione spiega i motivi della scelta: il nuovo corso non è mai partito, non era né carne né pesce

Azzolina lascia il M5s e si unisce a Di Maio: «L'addio una scelta difficile, Conte ostaggio dei suoi vice»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 18:17 - Ultimo aggiornamento: 20:12

L'ex ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina lascia il M5s e si unisce al nuovo gruppo di Luigi Di Maio, Insieme per il Futuro. È lei stessa a dare l'annuncio e a spiegarne le motivazioni: «Annuncio il mio addio al Movimento, una scelta non semplice, per unirmi al gruppo di Di Maio - dice -. Stimo Giuseppe Conte ma è ostaggio dei suoi vice. Ho passato gli ultimi tre giorni a chiedere un cambiamento che non ci sarà. Ne ho avuto la conferma definitiva. Oggi mi chiedo cosa sia il Movimento 5 Stelle e non so rispondere. Il famoso nuovo corso, quello della maturità politica, non è mai iniziato. Non siamo né carne né pesce. Dov'è la maturità politica se si fanno le scelte solo sulla base dei sondaggi? Dov'è la cura delle parole se ogni giorno si leggono e si sentono solo tweet e interviste al veleno? Dov'è la collegialità? Io sono una persona leale ma qui non si vuole la lealtà, si pretende la devozione e la fede cieca. Conte, che ho stimato come Presidente del Consiglio, oggi è ostaggio dei suoi vicepresidenti. In questi due giorni mi sarei aspettata un pò di autocritica e invece c'è chi ha festeggiato. Tutto questo fa molto male pensando agli elettori, ma a loro dico con sincerità che il Movimento 5 stelle non esiste più. Anzi, vedrete che presto cambierà anche il simbolo. Andrò con 60 colleghi che hanno creduto nel nuovo corso, quello della maturità politica. E lo realizzeranno altrove».

«Evidentemente non è stato facile decidere e se guardassi alla convenienza personale non dovrei farlo, perché sono al primo mandato e ho anche restituito tutto. Però vivo da tanti mesi un enorme disagio. È come un fidanzato che speri che possa cambiare, ma non cambia. Anzi peggiora».

 

Di Maio: scelta libera e consapevole

«Abbiamo un lungo percorso da fare insieme. Benvenuta Lucia, felice della tua scelta libera e consapevole», ha detto Luigi Di Maio all'ex ministra Lucia Azzolina che oggi ha lasciato il gruppo del M5s alla Camera ed è passata in quello Ipf.

© RIPRODUZIONE RISERVATA