Gigi D'Agostino, il male oscuro del grande Dj: le sue hit, l'amore dei suoi fan, il canale YouTube

Il Dj Gigi D'Agostino
di L.Jatt.
6 Minuti di Lettura
Sabato 18 Dicembre 2021, 15:02 - Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre, 12:08

«Purtroppo da alcuni mesi sto combattendo contro un grave male che mi ha colpito in modo aggressivo... È un dolore costante... non mi dà pace... La sofferenza mi consuma... mi ha reso molto debole... ma continuo a lottare... spero di trovare un pochino di sollievo...». Così Gigi D’Agostino, dj e producer noto in tutto il mondo per i suoi successi dance degli Anni Novanta, è tornato a comunicare con il proprio pubblico sui social network per dare un annuncio drammatico.

Gigi D'Agostino e la malattia, cosa ha?

 

L’annuncio del “grave male” arriva dopo tre mesi di silenzio dai social. Gigi Dag, questo il nome d’arte del 54enne torinese Luigino Celestino Di Agostino, aveva pubblicato a settembre il singolo “One more dance” con Marnik e Luca Noise. Da quel giorno non aveva più scritto nulla sul proprio profilo Facebook. E’ tornato a farlo ora, suscitando la solidarietà di migliaia di fan che gli hanno inviato auguri di pronta guarigione. «Grazie per tutti i messaggi di auguri che mi state inviando oggi... Mi trasmettono tanta forza... mi scaldano il cuore» ha risposto l’autore di “Bla bla bla” e “L’amour toujour”, i sui intramontabili successi.

IL PERSONAGGIO
Autore principalmente di musica dance, Gigi Dag ha etichettato parte della sua produzione come “Lento violento” e altra come “Mediterranean progressive”, stile in cui verranno riconosciuti altri musicisti della scena Italo dance a cavallo fra gli Anni Novanta e 2000.

Gigi D'Agostino, la gravissima malattia: «Dolore costante, non mi dà pace. La sofferenza mi consuma»

Nato a Torino da genitori di origini salernitane (di Prignano Cilento), suo padre Nicola è un operaio appassionato suonatore di fisarmonica.. Dopo le medie, Gigi Dag frequenta l’Istituto Tecnico “Galileo Galilei” di via Nizza dove però, per problemi di condotta, resta solo un anno, giusto il tempo di imparare a montare la centralina delle luci; in seguito lavora come muratore ed elettricista.
L'attività di disc jockey ha inizio  nel 1986 a Torino, nella discoteca Woodstock. Del 1993 fonda il gruppo Voyager, intrapreso con Sergio Datta, Maurizio de Stefani e Dj GioDamiani che inizia con Hypnotribe e prosegue con Baseball Furies, per terminare nel 1994 con City of Night. In questo periodo lavora anche nella discoteca Ultimo Impero, prima come organizzatore di serate e poi come ospite. Sempre nel 1994 inizia a collaborare con Daniele Gas, con il quale pubblicherà il primo disco: "The Mind’s Journey". Seguiranno poi "Experiments Vol. 1", "Creative Nature Vol. 1" e "Creative Nature Vol. 2".

 


I primi airplay radiofonici arrivano in concomitanza con la primavera del 1996: "Fly" (cover de "Il tempo passa" di Giancarlo Bigazzi e Marco Falagiani, tratto dalla colonna sonora del film Mediterraneo), "Sweetly", "New Year’s Day" (cover degli U2), "Gigi’s Violin", "Elektro Message" e "Angel’s Symphony" vengono trasmessi e apprezzati tanto che il singolo Gigi’s Violin/Fly raggiunge il quarto posto in classifica italiana. Dopo pochi mesi esce il primo album, intitolato Gigi D’Agostino.

Nel 1998 inizia la collaborazione con Carlo Montagner e Paolo Sandrini e pubblica (Your love) Elisir, che diviene una hit dell’estate 1998, e due produzioni firmate da solo per i club: Cuba Libre, sotto lo pseudonimo Dottor Dag, e Movimento, sotto lo pseudonimo Noise Maker. Nel 1999 arriva il successo internazionale con il singolo Bla Bla Bla. Gigi Dag descrisse il singolo come: «un pezzo che scrissi pensando a tutte le persone che parlano e parlano senza dire niente!». Segue l’EP Tecno fes, che viene pubblicato alla fine dell’estate e lancia un brano tormentone come Another Way.
Solo due mesi dopo, D’Agostino pubblica un doppio album, il suo secondo, dal titolo L’amour toujours, dove appare per la prima volta il pittogramma 舞 (“mon” in giapponese), che tradotto in italiano significa “danzare”, e che caratterizzerà da lì in poi il suo abbigliamento, le copertine dei suoi dischi, i gadget (famoso il cuore con le ali usato spesso nei suoi concerti) ed i suoi video; diventa così il suo vero e proprio simbolo personale, il suo logo. Caratteristica dei suoi DJ set è il fatto che ad ogni serata viene seguito dal proprio soundsystem come in un vero e proprio concerto.

IL CANALE YOUTUBE

Il 17 dicembre 2017 viene aperto un nuovo canale YouTube in cui Gigi D’Agostino, con il suo pseudonimo “Lento Violento”, inizia a pubblicare loop e brani inediti di canzoni già conosciute dai fans all’epoca del programma radiofonico “Il Cammino di Gigi D’Agostino”, ma che non aveva mai voluto pubblicare nelle raccolte e negli album precedenti.
Con il suo pseudonimo Lento Violento a marzo vengono rilasciati su tutti i principali store online alcuni nuovi singoli, ovvero: Osservo (Gigi D’Agostino F.M. Mix), L’Uomo delle Cause (Gigi D’Agostino Fenomeni Mix), Storiella (Gigi D’Agostino Piano Mix), Modulo (Gigi D’Agostino Loop), Equilibrio (Gigi D’Agostino Wonky Mix), Sguardi (Gigi D’Agostino Mix), You Are a Liar (Gigi D’Agostino Dark), What a Beautiful Day (Gigi D’Agostino Dark), Frequenze (Gigi D’Agostino Loop), Ti porto Via (Gigi D’Agostino Dark), Frequenze (Gigi D’Agostino Venghi Loop), Don’t Listen What People Say (Gigi D’Agostino Sparkle Mix) e Shine on Me (Gigi D’Agostino Sparkle Mix), Fuori Controllo (Ribelle Mix), More (Gigi Dag In Loop) e Insicuro (Gigi Dag In Loop).
L’8 giugno 2018, in collaborazione con il DJ producer lituano Dynoro, presenta il singolo In My Mind. Agli inizi del 2019 pubblica l’EP Gigi’s Time. Nei mesi seguenti rilascia due nuove raccolte, Gigi D’Agostino Collection, Vol 1 e Gigi D’Agostino Collection, Vol 2, in cui oltre a brani lento violento compaiono diverse tracce italodance. Nell’agosto del 2019 vba a vivere in Svizzera, a Lugano, città in cui ha sede anche il suo studio di registrazione. Nel 2020 viene presentato il nuovo singolo Hollywood in collaborazione con il DJ e produttore Italiano LA Vision su etichetta Time Records. Il 28 agosto dello stesso anno rilascia un nuovo album con lo pseudonimo Lento Violento e intitolato Mantra Dag. Il 28 novembre 2020 Gigi D’Agostino pubblica l’album Smoderanza e nel 2021 crea una nuova playlist sul canale YouTube Lento Violento, chiamata "The History of Lento Violento", dove inizia a caricare diverse tracce di genere lento violento. Apre poi un nuovo canale YouTube, Tuttodag, dove carica regolarmente tracce di genere progressive e italodance, in alcuni casi inedite, in altri extended mix o edit di tracce già rilasciate nel corso della sua carriera. Nella fine di febbraio compare un nuovo singolo, Never Be Lonely, in collaborazione con Emotik e i Vize. Il 25 marzo pubblica, sotto lo pseudonimo Lento Violento, l’EP Slowerland 2, in collaborazione con Astro Musico (pseudonimo di Luca Noise).

© RIPRODUZIONE RISERVATA