Farmacista detective prende le ladre dopo una settimana

2 Minuti di Lettura
Sabato 22 Gennaio 2022, 05:02

LA STORIA
GUALDO TADINO Una farmacista si toglie il camice e si trasforma in detective facendo fermare tre giovani donne, non gualdesi, probabilmente nomadi, autrici di un furto di cosmetici. Il fatto singolare è avvenuto a Gualdo Tadino ed ha un antefatto. Le tre donne, nel tardo pomeriggio del 14 gennaio, hanno fatto incetta di profumi e creme disponibili sugli scaffali in una farmacia gualdese e se ne sono andate senza pagare. Ad accorgersi del furto è stato un cliente. Arrivato al banco l'uomo ha avvisato la farmacista che lo serviva ed è scattato l'allarme, ma a quel punto le tre donne si erano dileguate.
Gli addetti della farmacia hanno allora controllato la registrazione delle telecamere interne ed hanno verificato il furto mettendo a fuoco nitidamente la fisionomia delle ladre.
Trascorsa una settimana, e sempre nel tardo pomeriggio, ieri l'altro, le tre donne hanno tentato il bis, ma, appena affacciatesi sulla porta della farmacia, sono state riconosciute dal personale interno. Percepito il pericolo le tre malviventi hanno fatto dietro front allontanandosi in fretta a piedi. Ma una farmacista, indossato il cappotto, le ha inseguite e le ha pedinate a debita distanza tenendosi in contatto telefonico con i carabinieri nel frattempo allertati. I carabinieri, a loro volta, hanno coinvolto anche i vigili urbani. Così le tre donne hanno girovagato un po' per le vie del quartiere Biancospino, non lontano dalla stazione ferroviaria, mentre la farmacista, via telefono, comunicava i loro spostamenti alle forze dell'ordine.
Nel momento in cui hanno imboccato la via che conduce alla stazione ferroviaria, sono state fermate dai vigili urbani. Sono state quindi condotte nella vicina caserma dei carabinieri dove hanno rimediato una denuncia a piede libero ed una diffida a rimettere piede nel territorio di Gualdo Tadino.
Riccardo Serroni
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA