ROMA

«Loro sono più forti, però siamo pronti»

Domenica 30 Novembre 2014
MILANO Roberto Mancini continua il suo lavoro per riportare in alto l'Inter. Così dopo il pareggio nel derby contro il Milan e la vittoria in Europa League contro il Dnipro, stasera il tecnico di Jesi proverà a fare un brutto scherzo alla Roma. «Credo che loro siano migliori di noi, stanno andando bene da tempo, con un grande tecnico. Questa è una classica del calcio italiano, dovremo essere pronti sin da subito. Se hanno possibilità di vincere lo scudetto? Molte. Il campionato è lungo e i giallorossi hanno basi forti e hanno preso ottimi giocatori», ha detto l'allenatore nerazzurro. Mancini ritroverà Totti, un classe 1976 che ha ancora voglia di andare avanti a giocare: «Non mi sorprende ritrovare Francesco, è un fuoriclasse. Non ho mai avuto la possibilità di allenarlo. È tra i migliori di sempre. Francesco ha vinto meno, ma è stato un po' come me. Ha sposato una causa per tanti anni, ma resta una soddisfazione anche questa. Un'intera città lo ama». Osvaldo è in vantaggio su Icardi per giocare al centro dell'attacco. Se così sarà, avrà voglia di rivalsa contro la sua ex squadra: «Non deve tenere al match in quanto ex, tutti vorrebbero giocare questa gara, come Icardi e Palacio». Non ci saranno Nagatomo ed Hernanes infortunati. Nonostante le due assenze, Mancini vuole delle risposte dall'Inter: «La Roma è davanti, ma noi dobbiamo avere la mentalità giusta. Dobbiamo giocare da squadra vera».
Salvatore Riggio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma