Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Spagna, treno avvolto dalle fiamme: passeggeri rompono i vetri e scappano. Il video choc

Il bilancio è di 20 feriti di cui 3 gravi

Spagna, treno finisce dentro un incendio: passeggeri avvolti dalle fiamme
4 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 17:33 - Ultimo aggiornamento: 18:28

Il treno che si ferma all'improvviso sui binari e le fiamme che lo avvolgono fuori dai finestrini. Sono i momenti di terrore sul treno Valencia - Saragozza, che il 17 agosto è rimasto bloccato con 48 passeggeri a bordo nel momento in cui un incendio ha raggiunto la ferrovia.

Diversi video postati sui social mostrano il panico che si è scatenato tra i viaggiatori, alcuni dei quali hanno rotto i finestrini per scendere dal treno e sono stati raggiunti dalle fiamme riportando ferite gravi. Il bilancio è di 20 passeggeri feriti, tre dei quali gravi. 

Panico sul treno bloccato in mezzo alle fiamme 

Da lunedì un vasto incendio sta bruciando la provincia di Castellón, nei pressi della città di Bejís. Oltre 10mila ettari sono stati arsi dalle fiamme. Quando il treno ha raggiunto la zona dell'incendio tra le città di Masadas Blancas e Barracas, si sono attivati ​​i sistemi antincendio e di frenata automatica e il conducente ha dovuto invertire la marcia del treno.

Nel mentre all'interno dei vagoni si è scatenato il panico generale: vedendo le fiamme fuori dai finestrini alcuni passeggeri hanno rotto i vetri per scappare, nonostante il personale abbia cercato di fermarli avvisandoli che era pericoloso. Le persone che sono scese dai vagoni si sono trovate circondate dalle fiamme correndo lungo i binari in direzione della città di Caudiel. 

Alle 18:20 l'autista ha ripreso la marcia fermandosi più volte per far salire le persone che erano scese dal treno e che correvano vicino alla strada in direzione di Caudiel, alcune delle quali con ustioni di varia entità. 

Perchè il treno aveva il via libera a circolare? 

La Polizia Giudiziaria, Renfe (ferrovie spagnole) e Adif hanno aperto diverse indagini indipendenti per chiarire quanto accaduto e perchè la ferrovia non è stata chiusa in via preventiva. 

Stando alle prime ricostruzioni la ferrovia era ritenuta sicura: la mattina del 17 agosto, poche ore prima dell'incidente un treno regionale era circolato senza difficoltà. Sembra che un cambio di vento improvviso però abbia modificato la situazione spingendo le fiamme fino ai binari. Dal Consorzio di Castellón hanno riconosciuto che non è stato dato l'allarme e che il vento è cambiato in poche ore, costringendo a ripianificare i lavori di spegnimento. Questo avrebbe impedito di allertare in tempo il 112. 

Tuttavia la mancata chiusura della linea appare strana: alcuni comuni attraverso i quali è passato il treno erano stati sgomberati nelle ore precedenti e il binario si trovava a soli 5 chilometri da uno dei focolai dell'incendio. Le indagini sono in corso per appurare eventuali errori e responsabilità nella catena decisionale. 

Tre feriti gravi: avevano provato a scappare dal treno 

Tre persone sono rimaste gravemente ferite a causa delle ustioni e due di loro sono state trasferite d'urgenza all'ospedale Fe de Valencia, una in elicottero e l'altra in ambulanza. Si tratta di una donna di 58 anni e di una ragazza di 15 anni. La terza persona gravemente ferita è stata portata all'ospedale clinico, un quarto con ustioni meno gravi inviate a Sagunto.I viaggiatori rimasti sul treno non hanno subito danni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA