Sul conto in banca le accreditano 37 milioni: spera in una donazione di un lontano parente, poi la scoperta

Lunedì 16 Dicembre 2019 di Federica Macagnone
Sul conto in banca le accreditano 37 milioni: spera in una donazione di un lontano parente, poi la scoperta

Quando ha visto quella cifra sul suo conto in banca si è dovuta sedere per non crollare sul pavimento: 37 milioni di dollari che erano piovuti come una manna dal cielo sul suo conto correnteRuth Balloon, 35enne di Dallas, ha vissuto la sensazione di essere una milionaria per un giorno: ha sognato a occhi aperti per qualche ora, ma sapeva che dietro quella cifra così importante doveva esserci un errore che l’avrebbe fatta tornare alla realtà. E così è stato. Nessun parente lontano aveva depositato sul suo conto quei soldi, ma si era trattato di un errore della banca che le aveva fatto sperare che la sua vita fosse cambiata per sempre.

Banche, conti "zero spese" sempre più rari

Badante falsifica testamento di un malato per impossessarsi di 380mila euro e 3 case
 


 

«Martedì sera stavo controllando il saldo e ho visto quella cifra – ha raccontato Ruth, mamma di due bimbi – Volevo iniziare una chat con la banca, ma l'opzione non era disponibile e ho mandato un messaggio a mio marito. Era qualcosa del tipo: “Wow, abbiamo un sacco di soldi!”. Speravo che qualcuno ci avesse davvero regalato quei 37 milioni di dollari. Sono stata milionaria e c’è una foto del conto che può provarlo». Per quanto razionalmente sapesse che quei soldi non erano suoi Ruth ha avuto il tempo di fantasticare e pensare come li avrebbe impiegati: «Avrei donato una parte e poi avrei investito nel settore immobiliare. Ma sapevo che quei soldi non erano nostri. Ho solo sognato a occhi aperti».
 
Poche ore dopo Ruth e la sua famiglia sono dovuti ritornare sulla terra: si era trattato semplicemente di un errore della banca. «Si sono semplicemente scusati. Speravo che ci avrebbero dato una ricompensa per non averli toccati. Credo che dovrebbero investire un po' di più nel loro sistema di sicurezza».
 
La banca ha dichiarato che si è trattato di un "errore di inserimento manuale": «Martedì 10 dicembre, la nostra cliente ha effettuato un deposito in valuta estera sul suo conto LegacyTexas. A causa della fluttuazione dei tassi di cambio, tutte le transazioni in valuta estera devono essere inseriti manualmente nel nostro sistema attraverso il nostro back office. Quando il deposito del nostro cliente è stato digitato, la nostra impiegata ha inserito il numero di conto nel campo dell'importo per errore. Sebbene il nostro cliente abbia portato alla nostra attenzione l'errore e si sia rimediato, ce ne saremmo accorti sicuramente in serata». Peccato. A Ruth e alla sua famiglia rimane solo un sogno di poche ore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA