Louvre, la Gioconda "vola" nel blu: per il capolavoro di Leonardo una nuova casa

di Laura Larcan
Quando si dice, volare nel blu dipinto di blu. Citazione di Modugno che calza a pennello per la Gioconda del Louvre che spicca ora nel nuovo allestimento della sua storica sala, la Salle des Etats al centro di un rivoluzionario restyling estetico. La Monna Lisa, infatti, "vola" nel blu di Prussia, inedita tonalità impreziosita con spugnature nere. E' il colore ad effetto della "casa" parigina dove il capolavoro vinciano è rientrato lunedì mattina alla fine dei lavori, e dopo un trasferimento a cento passi di distanza. Piace ai visitatori? Quello che è sicuro è che l'opera è comunque presa d'assalto da gare di selfie. L'obiettivo dei curatori della sezione espositiva dedicata al Rinascimento, d'altronde, è quella di mettere in risalto anche le altre 40 opere che riempiono le pareti della sala. Altro dettaglio curioso da annotare è che la Gioconda è dotata di una speciale vetrina hi-tech frutto di continui studi e ricerche in campo tecnologico e conservativo, un prodotto che vanta la firma italiana: quella di un'azienda specializzata nella produzione di sistemi espositivi e conservativi in ambito museale (Goppion). Sua anche la vetrina hi-tech progettata per l'esposizione dell'Uomo Vitruviano, lo studio sulle proporzioni del corpo umano di Leonardo da Vinci, in occasione della recente mostra alla galleria dell'Accademia di Venezia tra aprile e luglio scorso. 

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA