Perde l'iPhone con i messaggi del padre morto nel fiume: ritrovato dopo 15 mesi, funziona ancora

Giovedì 26 Settembre 2019 di Giampiero Valenza

Trova un iPhone abbandonato nella melma fangosa di un fiume per 15 mesi. E la sua custodia impermeabile ha fatto il suo lavoro: ha permesso, dopo più di un anno, di ritrovarlo funzionante. E' quanto accaduto nella Carolina del Sud, nell'Edisto River. 

Facebook sfida Amazon e Google: arrivano i Portal per videochiamate e intrattenimento
Svelati i nuovi iPhone 11 e 11 Pro. E Apple sfida Netflix con lo streaming low-cost

Era il giugno 2018 quando Erica Bennett era in gita nel fiume con la famiglia e le è caduto lo smartphone, senza poterlo recuperare, nonostante gli sforzi del marito, Jason. Il cellulare per lei aveva un valore in più: lì dentro erano conservati i messaggi del padre morto.  

«Mi sono imbattuto in qualcosa che sembrava un po' come una corda, come se fosse attaccata alle chiavi della macchina. Quando l'ho tirata su, ho visto un telefono all'interno di una custodia impermeabile», ha detto Michael, il sub che lo ha ritrovato. 
 

Dopo averlo riportato a riva lo ha messo sotto carica e, con sua sorpresa, il cellulare si è acceso di nuovo. Così ha potuto ricontattare la proprietaria e restirurglielo. Lo schermo dell'iPhone è un po' più scuro di prima, ma per il resto è in buone condizioni.

Michael Bennett, il sub che lo ha ritrovato, è anche uno Youtuber. Per questo ha ripreso tutte le fasi dal ritrovamento alla consegna e lo ha postato sulla popolare piattaforma di condivisione di video

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma