Adesca su whatsapp una 15enne e la costringe a spedire foto hard: trentenne condannato

Sabato 21 Dicembre 2019
Adesca su whatsapp una 15enne e la costringe a spedire foto hard: trentenne condannato

Adesca su whatsapp una ragazza di 15 anni e la costringe a spedire foto e video hard. Il protagonista di questa vicenda è un uomo di Battipaglia, di 32 anni, che è stato condannato ad un anno di reclusione (pena sospesa) dal gup del Tribunale di Lecce con l’accusa di adescamento di minori, prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico.

Il 32enne di Battipaglia ha contattato la minore su Whatsapp qualche anno fa, precisamente nel 2017, e si è fatto inviare delle foto hard. I genitori della vittima hanno controllato il cellulare della ragazza e si sono imbattuti in queste conversazioni tra il molestatore e la loro figlia e nello scambio di foto intime. A quel punto, il padre e la madre della 15enne si sarebbero rivolti alle forze dell’ordine per denunciare l’accaduto. La Procura salentina e gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Gallipoli, in un secondo momento, avrebbero posto sotto sequestro lo smartphone della ragazza interrompendo ogni tipo di contatto tra i due. E per il 32enne di Battipaglia è scattata la condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA