Roma, studentessa aggredita a Castro Pretorio: arrestato bengalese

Martedì 14 Maggio 2019
4
Le immagini delle telecamere di sorveglianza che hanno incastrato l'uomo

Studentessa molestata e presa a calci e pugni all'uscita di un ostello a Castro Pretorio: arrestato l'aggressore. Ieri è stato convalidato il fermo di un cittadino del Bangladesh di 24 anni che i carabinieri della Stazione Roma Macao avevano individuato come il responsabile della tentata violenza sessuale.

La notte dello scorso primo maggio, l’uomo cercò di agganciare una studentessa 35enne di Portogruaro, a Roma per turismo, all’uscita di un ostello in zona Castro Pretorio dove alloggiava. Dopo averle rivolto apprezzamenti, la molestò.  La vittima tentò di allontanarsi ma arrivata in via Vicenza venne nuovamente raggiunta dall'uomo che la colpì in modo violento.
 


La ragazza è stata medicata al pronto soccorso del Policlinico “Umberto I” per lesioni guaribili in 10 giorni. Dopo la denuncia presentata dalla donna, i carabinieri hanno fatto scattare un’attività d’indagine che, in pochi giorni, grazie alla descrizione dellla vittima e ad alcune telecamere di videosorveglianza della zona che hanno immortalato l'aggressore, lo hanno preso. Il cittadino del Bangladesh è stato trovato nell’abitazione dove risulta domiciliato, in via Vicenza, poco distante dall’ostello.

Il ragazzo, il 23 aprile 2017, fu riconosciuto quale responsabile di un’altra aggressione a sfondo sessuale ai danni di una ragazza, all’epoca dei fatti 21enne, che stava rincasando in zona Cornelia. L’aggressore, che deve rispondere di violenza sessuale e lesioni personali, è a Regina Coeli. 

Ultimo aggiornamento: 16:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma