DONNE

Lavoro, il ministro Bonetti: «Strumenti fiscali per incentivare le assunzioni delle donne»

Sabato 9 Novembre 2019
Il ministro Bonetti: «Strumenti fiscali per incentivare le assunzioni delle donne»

Uno strumento fiscale per incentivare le assunzioni delle donne. Il ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti pensa anche a questa possibilità per promuovere e valorizzare il lavoro femminile. «Dovremmo introdurre anche strumenti sul credito di imposta, in modo che progetti di inclusione siano in qualche modo incentivabili». La ministra ne ha parlato durante l'incontro Elle Active! dedicato al lavoro femminile, a Milano.

La commissione europea: «Da oggi 4 novembre fino alla fine dell'anno le donne lavorano gratis»

Come essere "smart" se le donne sono schiacciate dai carichi familiari, il piano del governo Conte

Congedo di 10 giorni ai padri ed estensione anche per le mamme: la rivoluzione Bonetti

«Tra i progetti del Family Act si sono individuate alcune azioni», ha precisato Bonetti. Una di queste riguarda «in prospettiva, l'incentivazione del lavoro femminile, dell'assunzione delle donne, della valorizzazione e promozione di carriera della donne».
Misure, precica Bonetti, che «ovviamente vanno studiate in concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico e con quello del Lavoro» e con i tanti attori del mondo del lavoro con cui si lavorerà in tavoli istituzionali e di confronto «per dare promozione in questo senso anche attraverso strumenti fiscali».
«Già il Welfare è oggi defiscalizzato - ha detto la ministra -  ma si tratta di strutturare non solo misure di welfare rivolte alle donne ma un modo nuovo di valorizzare le energie femminili nel mondo del lavoro e fare un passo oltre», ha concluso il ministro.

Ultimo aggiornamento: 13:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA