Ponza, malore durante l'immersione: sub muore alla “Botte”. E' un noto chirurgo statunitense

Domenica 28 Agosto 2016 di Giovanni Del Giaccio
1
E' morto un sub a Ponza. L'uomo stava facendo un'immersione nei pressi dello scoglio "La Botte", meta preferita dagli amanti del diving.

L'uomo, un turista degli Stati Uniti, 60 anni, sembra  sia stato colto da malore a una profondità di circa 18 metri. incidente. Personale dell'Ares 118, della Guardia costiera e del club di sommozzatori dell'isola è entrato in azione dopo l'allarme scattato intorno alle 12,30

Secondo una prima ricostruzione l'uomo stava partecipando a un'escursione insieme ad altri subacquei che avrebbero chiesto l'intervento dei soccorritori. Per lui non c'è stato nulla da fare.

La vittima è un noto chirurgo, David B. Pechman, titolare di una clinica ortopedica a Los Angeles che era in vacanza a Ponza su uno yacht di 55 metri, insieme ad amici e familiari.

Le persone che si trovavano sullo scafo della Ponza diving e che stavano facendo l'immersione saranno ascoltate dagli investigatori.

L'uomo, secondo quanto si apprende, avrebbe azionato un sistema di risalita rapida resosi conto del malessere. L'imbarcazione, una volta preso a bordo il chirurgo, non si sarebbe però avviata verso il porto perché c'erano ancora molti sub impegnati nell'escursione. A quel punto è stato chiesto l'intervento dei soccorritori ma per raggiungere "La Botte" servono almeno 20 minuti con un gommone ad alta velocità. Quando i sanitari del 118 sono arrivati hanno potuto solo constatare il decesso.  Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 19:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma