Folle inseguimento, panico a Cisterna: momenti di panico in centro

Folle inseguimento, panico a Cisterna: momenti di panico in centro
di Daniele Ronci
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Dicembre 2020, 08:07 - Ultimo aggiornamento: 15:59

Momenti di panico in pieno centro a Cisterna di Latina ieri pomeriggio alle 18,35. Un uomo alla guida di una Volkswagen Golf rubata è sfuggito a una pattuglia della Polizia Locale dopo un rocambolesco inseguimento per le vie del centro finito solo per caso senza feriti.


Tutto è cominciato nel parcheggio dell'area commerciale di Collina dei Pini. Gli agenti della polizia locale guidata dal comandante De Michelis stavano effettuando dei controlli per il rispetto delle restrizioni anticovid quando una persona alla vista delle forze dell'ordine, è salito repentinamente in auto allontanandosi a tutta birra in direzione del centro. La pattuglia decide di seguirlo e lo comunica al Comando. L'auto risulta rubata: la conferma arriva anche al passaggio nel varco d'ingresso dell'area nord. Arrivati all'inizio di corso della Repubblica, tratto a senso unico, gli agenti accendono le sirene per intimare l'alt. Ma lo sconosciuto spinge sull'acceleratore e continua la sua corsa contromano su via Cairoli, fino a raggiungere via Lamarmora e imboccare via Tito Speri.

I due agenti si buttano all'inseguimento, la Golf giunge su viale Giovane Europa, anche questa viene percorsa contromano, una volta raggiunto largo Risorgimento l'uomo, a tutto gas, torna su corso della Repubblica, di nuovo contromano, evitando le auto che provengono in senso inverso e imboccando i viali di piazza XIX marzo.
In città si scatena il panico. Si sentono solo sirene, urla e il rombo dei motori. La Volkswagen sfreccia davanti Palazzo Caetani, passa la chiesa Santa Maria Assunta e ritorna sul centralissimo corso, che però è bloccato dal traffico, l'uomo allora si butta sul marciapiede infilandosi tra le fioriere e le attività commerciali. Ma l'auto resta incastrata all'altezza del civico 158. Uno pneumatico scoppia nell'impatto.
A quel punto l'uomo, alto più di un metro e 90, esile e dall'apparente età di 35 anni - così lo hanno decritto i testimoni - esce dal lato passeggero e incomincia a correre a piedi. I due agenti, rimasti bloccati 20 metri più indietro (con l'auto che ha centrato un palo e una fioriera), si lanciano all'inseguimento a piedi. Alcuni cittadini cercano invano di bloccare lo sconosciuto ma senza successo. La corsa continua fino al quartiere Shangai dove però l'uomo riesce a far perdere le tracce scavalcando diverse recinzioni.

La Golf oltre che rubata è risultata priva di assicurazione. Sul posto oltre agli agenti della Polizia Locale sono arrivati i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile (chiamati per bloccare la fuoriuscita di gas da un tubo tranciato dall'auto rubata), i carabinieri e gli agenti del reparto investigativo del Commissariato. I tecnici della scientifica hanno effettuato i rilievi nell'abitacolo dell'auto cercando elementi utili per identificare l'uomo.


Daniele Ronci
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA