Latina, il Comune rivuole i suoi immobili, via gli occupanti non in regola

Latina, il Comune rivuole i suoi immobili, via gli occupanti non in regola
di Andrea Apruzzese
2 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Novembre 2014, 14:20 - Ultimo aggiornamento: 16:26

LATINA - Palazzo della Cultura e Campo Coni: ecco le prossime case del custode che il Comune provvederà a liberare dagli occupanti nei prossimi giorni, per ottenere la re immissione in possesso di tutte le strutture del genere. Una procedura avviata già con la casa del custode del palazzetto dello sport di via dei Mille, eseguita nei giorni scorsi, e che «non è stata una procedura piacevole», come ha chiarito oggi in commissione Trasparenza la dirigente al Patrimonio di piazza del Popolo, Elena Lusena.

I problemi sono molteplici: da un lato ci sono immobili assegnati senza titolo, altri con titolo scaduto, altri che non esistevano al catasto, altri di cui recuperare anni di canone, altri ancora di cui recuperare le spese per utenze mai volturate. Insomma, un caos cui ora rimettere mano, di cui il presidente della commissione, Omar Sarubbo, ha chiesto conto. «In questi giorni – ha dichiarato la Lusena – stanno partendo le lettere per il recupero dei crediti, delle utenze (6 sono quelle ancora non volturate) o delle locazioni (per gli ultimi 5 anni), anche con revoche di contratto». L’assegnazione, negli anni passati, ha subito però procedure a dir poco particolari: «Alcuni immobili – ha aggiunto il dirigente – non erano accatastati, altri non erano volturati: è evidente che siano stati dati locali formalmente non intestati al Comune». Inoltre, non c’era neanche il regolamento, che si è dovuto approntare.

Ora, entro la fine di dicembre, saranno pubblicati due bandi per l’assegnazione di locali del Comune. Il primo è dedicato alle associazioni, l’altro a locali commerciali. I due elenchi sono analitici, con foto e schede precise dell’immobile, con le sue condizioni (in alcuni casi buone, in altre da ristrutturare). Nel primo caso, 24 saranno gli immobili a disposizione, molti dei quali, essendo ex scuole o ex circoscrizioni, potranno ospitare molte associazioni, potendo così placare la loro fame di spazi. Ci sono poi anche tre parchi da assegnare, il Berlinguer in R7 (dotato di campetti sportivi), il San Francesco in R1, l’Evergreen e il Faustinella (quest’ultimo di Latina Scalo).