Como, abusa della nipote per anni: «Se parli lo faccio anche alla tua sorellina»

Mercoledì 2 Ottobre 2019
2
Como, abusa della nipote per anni: «Se parli lo farò anche a tua sorella»

«Se parli, farò lo stesso a tua sorella». Con questa minaccia una ragazzina ha subito per gli anni gli abusi dello zio, che approfittava del fatto che i genitori gliela affidassero spesso per andare a lavorare. L'uomo, un 38enne, è stato arrestato ieri a Como dalla polizia del commissariato di Sesto San Giovanni (Milano), al termine di un'indagine iniziata a luglio, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Como. Le violenze sono iniziate nel 2013, quando la vittima aveva 12 anni, e si sono protratte sino al 5 luglio scorso. L'uomo ha violentato la ragazza per anni e l'ha costretta al silenzio, minacciando di abusare anche della sorella minore.

LEGGI ANCHE Caserta, titolare del maneggio abusava delle allieve: 14enne chiama il Telefono Azzurro e lo incastra

Le indagini - spiegano dal commissariato di Sesto San Giovanni - hanno avuto un'accelerazione negli ultimi giorni visto che l'indagato avrebbe chiesto informazioni sull'acquisto di un biglietto aereo per le Filippine per il 6 o 7 ottobre. Fin dai primi contatti con gli investigatori, la ragazzina vittima da anni di abusi, plurimi e pressoché costanti, è apparsa molto provata a livello psico-fisico. La minore per anni ha vissuto in uno stato di soggezione e di paura, anche per aver assistito in prima persona ad episodi di violenze fisiche e verbali da parte dello zio nei confronti della moglie. L'uomo, che gli agenti hanno rintracciato in casa, in provincia di Como, è stato trasferito al carcere di Como e a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

 

Ultimo aggiornamento: 17:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma