Taglia ulivi e si trancia la mano con la motosega: morto in una pozza di sangue nel Salento

Venerdì 18 Ottobre 2019

LECCE - Tragedia nelle campagne di Melendugno, in provincia di Lecce, dove un pensionato 67enne di Calimera, Paolo Pascali, è stato ritrovato privo di vita in un fondo in località “Le Rute”, lungo la strada che conduce al comune griko.  L'uomo stava potando gli ulivi di sua proprietà quando la motosega gli è sfuggita di mano ferendolo gravemente: gli ha tranciato di netto la mano. A ritrovarlo cadavere, in una pozza di sangue, è stata la moglie, preoccupata di non vederlo. Una volta giunti sul posto i soccorsi, per l'uomo era già troppo tardi. Insieme al personale medico anche i carabinieri, che hanno ricostruito la dinamica del drammatico incidente: l'uomo stava eseguendo alcuni lavori di potatura di alberi di ulivo quando, utilizzando la motosega, si è reciso l’arteria radiale del polso sinistro.
Una ferita che, in poco tempo, lo ha portato alla morte.

Milano, bimbo di 6 anni cade dalle scale a scuola. I pm: inchiesta su omessa vigilanza

 

Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 16:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani