Quindicenne ucciso a Napoli, arrestati i nove uomini che devastarono l'ospedale dei Pellegrini

Quindicenne ucciso a Napoli, arrestati i nove uomini che devastarono l'ospedale dei Pellegrini
di Giuseppe Crimaldi e Leandro Del Gaudio
2 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Aprile 2020, 09:09 - Ultimo aggiornamento: 11:01

Nove arresti per la devastazione dell'ospedale dei Pellegrini dello scorso 1 marzo. È l'ultimo blitz messo a segno dalla Dda di Napoli nelle indagini legate alla morte del rapinatore 15enne Ugo Russo, ucciso in via Generale Orsini per mano di un carabiniere. Questa mattina sono state spiccate nove misure cautelari a carico dei facinorosi che saccheggiarono l'ospedale dei Pellegrini subito dopo la notizia della morte del ragazzo. Tra i destinatari anche alcuni parenti (non i genitori) del minorenne ucciso.

Quindicenne ucciso a Napoli, il Coronavirus ferma il funerale di Ugo Russo: a Napoli esplode la tensione

Muore al pronto soccorso per le botte del compagno durante il raid per il 15enne ucciso


 

 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA