Quindicenne ucciso, il papà al flash mob a sostegno dei carabinieri: «Mio figlio ha sbagliato e ha pagato caro»

EMBED
Vincenzo Russo, papà di Ugo, il quindicenne ucciso da un carabiniere libero dal servizio per difendersi da un tentativo di rapina, ha partecipato stamattina al flash mob a sostegno dell'Arma organizzato da un comitato spontaneo di cittadini all'esterno della Caserma Pastrengo. »Vogliamo solo la verità, mio figlio ha sbagliato e ha pagato caro», ha spiegato Russo che sul pronto soccorso devastato ha spiegato: «Va condannato anche quel gesto, ma è stato dettato dal dolore».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani