CORONAVIRUS

Coronavirus, Lopalco: «In Puglia innesco della seconda ondata, contenere la mareggiata»

Giovedì 13 Agosto 2020
1
Coronavirus, Lopalco: «In Puglia innesco della seconda ondata, contenere la mareggiata»

La Puglia verso la seconda ondata di coronavirus. L'epidemiologo Pierluigi Lopalco, capo della task force regionale pugliese per l'emergenza Covid-19, ha scritto su Facebook: «Penso che i casi registrati fra luglio e agosto rappresentino l'innesco di una seconda ondata. Lo stesso innesco che a febbraio, semplicemente, non abbiamo rilevato e che poi ha provocato la grande ondata». Secondo Lopalco, però, «le onde di oggi sono quelle di una mareggiata. Se siamo bravi a contenerle, probabilmente non svilupperanno lo tsunami».

LEGGI ANCHE Seconda ondata, una mamma su 3 lascerà il lavoro se andrà avanti la didattica a distanza

«Cosa sta succedendo nella attuale fase pandemica?», scrive Lopalco mostrando un grafico dell'andamento della curva dei contagi dove si nota il picco tra marzo e aprile. «La figura - spiega usando la metafora dello tsunami e della mareggiate - mostra l'andamento dei casi segnalati in Puglia. Lo tsunami è evidente nella parte sinistra del grafico. Grazie al cielo nella nostra Regione la violenza è stata moderata ed abbiamo avuto il tempo per prepararci a contenerla. Ma cosa dobbiamo aspettarci nelle prossime settimane?». «L'aumento dei casi recenti nella parte destra del grafico - prosegue l'epidemiologo - ha chiaramente un andamento completamente diverso da quello registrato a fine febbraio. Il virus è cambiato? L'estate ci aiuta? Non penso. Penso che i casi registrati fra luglio e agosto rappresentino l'innesco di una seconda ondata. Lo stesso innesco che a febbraio, semplicemente, non abbiamo rilevato e che poi ha provocato la grande ondata». «I casi che registriamo oggi - conclude Lopalco - sono di età più giovane e di gravità mediamente molto più lieve dei casi di febbraio. Sono dunque quei casi che a quel tempo non erano per nulla intercettati dal sistema di sorveglianza».


Il bollettino

Si dimezza il numero di nuovi casi positivi al Covid-19 oggi in Puglia ma calano anche i test. È quanto si evince dal bollettino epidemiologico quotidiano reso noto dalla Regione, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Oggi sono stati registrati 1.746 tamponi per l'infezione coronavirus (ieri erano stati 2123) e sono stati registrati 16 casi positivi: 5 in provincia di Bari, 1 in provincia di Bat, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 5 di residenza non nota. Ieri erano stati 33 i nuovi positivi. Non sono stati registrati decessi come accade da alcuni giorni. In tutto questo dato rimane fermo a 554. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 262.847 test. Sono 3979 (+2 rispetto a ieri) i pazienti guariti e 276 i casi attualmente positivi (+14), dei quali 48 ricoverati (+3). Di tutti i positivi lo 0.8% si trova nei reparti di terapia intensiva.

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 10:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA