Frosinone, premio Maestrelli anche a Mancosu e a mister Grosso

Mancosu in azione con la maglia del Lecce
2 Minuti di Lettura
Sabato 14 Agosto 2021, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 13:43

La provincia di Frosinone diventa epicentro del calcio giovanile internazionale con il Torneo Lazio Cup, in programma a fine agosto.

Ma il consueto prologo ci sarà con un evento altrettanto importante curato dalla stessa organizzazione, il premio intitolato a Maurizio Maestrelli, che dopo un anno di stop dovuto alla pandemia, torna in scena. L’appuntamento è per lunedì 23 agosto allo stadio “Benito Stirpe” di Frosinone per la consegna dei 13 premi ad «altrettante personalità che si sono distinte nel loro ambito, non solo per i risultati ottenuti, ma anche per fair play e professionalità», come precisano gli organizzatori.

I premiati sono: Luca Bergamini (presidente Divisione nazionale calcio a 5), Andrea Berta (direttore sportivo Atletico Madrid), Aurelio Capaldi (giornalista Rai), Paolo Nicolato (commissario tecnico Italia Under 21), Luigi De Siervo (amministratore delegato Lega Serie A), Fabrizio Corsi (presidente Empoli), Michele Sbravati (responsabile settore giovanile Genoa), Marco Rossi (commissario tecnico Ungheria), Carolina Morace (coach Lazio Women), Fabio Grosso (allenatore Frosinone), Claudio Vigorelli (agente Fifa), Marco Mancosu (giocatore Lecce), Matteo Villani (medico anestesista-rianimatore ospedale Piacenza). Su Mancosu qualche curiosità in più potrà esserci viste le voci di questi giorni su un suo possibile arrivo al Frosinone.

Al. Bi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA