Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Frosinone, oggi il primo test in Coppa Italia contro il Monza: la diretta (ore 21.15) su Italia 1

Frosinone, oggi il primo test in Coppa Italia contro il Monza: la diretta (ore 21.15) su Italia 1
di Alessandro Biagi
3 Minuti di Lettura
Domenica 7 Agosto 2022, 10:54 - Ultimo aggiornamento: 13:36

Si comincia a fare sul serio. Questa sera alle 21.15 (diretta Italia1), per i trentaduesimi di finale di Coppa Italia, Monza e Frosinone si troveranno di fronte per la prima partita ufficiale della stagione. Monza squadra di Serie A e da Serie A, perchè si presenta con una formazione ampiamente rivoluzionata ed adeguata alla massima serie, che i brianzoli affrontano per la prima volta ed approcciano con velleità più ambiziose di una semplice salvezza. Il Frosinone, nonostante gli undici acquisti per la prima squadra potrebbe schierarsi con diversi giocatori già visti lo scorso anno. Non ci sarà sicuramente Camillo Ciano, le cui intenzioni di scegliere strade diverse sono state esplicitate dal DT Angelozzi nella recente conferenza stampa. Grosso come al solito nelle dichiarazioni pre-gara non si sbilancia, anche sul modulo, considerando che quest'anno ci saranno molte minori certezze di vedere sempre il 4-3-3 iniziale.


«Non sono un fanatico dei numeri - taglia corto il mister -. Noi dobbiamo essere bravi ad occupare il campo, a renderci partecipi alla fase difensiva ed a quella offensiva. Il modulo serve per vedere come ti schieri al fischio iniziale, poi ci si muove in mezzo al campo».

Sarà comunque un Frosinone nuovo, soprattutto perchè nei cambi che usualmente Grosso opera in gara in maniera massiccia, entreranno molti volti nuovi. «Abbiamo cambiato talmente tanto che diventa difficile fare parallelismi e trovare analogie - spiega l'allenatore canarino a chi gli chiede di fare un parallelismo tra questa e la squadra della scorsa stagione -. Cambiano le caratteristiche tecniche, quelle morali e allora la bravura nostra sarà quella di riuscire a diventare prima possibile una squadra perché adesso siamo un gruppo di tantissimi giocatori nuovi che si sta cercando di assemblare per portare avanti quei valori che debbono costituire la nostra base».

Ma come arriva il Frosinone a questo debutto stagionale? «Abbiamo trascorso un mese insieme nel quale abbiamo lavorato tanto, cercando di farlo bene - risponde Grosso -. Arriviamo a questo primo appuntamento ufficiale in discrete condizioni, cercheremo di giocare una grande partita perché c'è bisogno di farla». Sulla formazione pochi dubbi sulla linea difensiva a quattro con Oyono, Lucioni, Szyminski e Cotali davanti a Turati. In mezzo a campo i tre favoriti sono Rodhén, Boloca e Lulic, mentre per quanto riguarda la linea offensiva, in caso di tridente favoriti sono Garritano, Moro e Caso, con Mulattieri in grado di inserirsi anche nel ruolo di trequartisti alle spalle delle due punte in un ipotetico 4-3-1-2.

I brianzoli di scenderanno al Brianteo con il classico 3-5-2. Tra i pali uno dei giocatori più quotati della rosa, l'ex Cagliari Cragno. In difesa Stroppa potrebbe puntare su Ranocchia e Carboni. A centrocampo Carlos Augusto, Pessina Valoti mezzali e Sensi. In attacco la coppia sarà quella formata da Dany Mota e Caprari. Intanto in questo periodo dilagano le previsioni di esperti ed addetti ai lavori sul campionato che inizierà la prossima settimana. Tra queste annotiamo quella dell'ex D.S. Crotonese, Giuseppe Ursino, grande conoscitore della categoria che in una intervista al Il Secolo XIX ha inserito il Frosinone come sorpresa alle spalle delle favorite Genoa, Cagliari e del Parma.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA