CORONAVIRUS

Civitavecchia, riecco il Covid: un caso nuvo e tre di ritorno

Giovedì 2 Luglio 2020 di Andrea Benedetti Michelamngeli
L'ingresso dell'ospedale San Paolo
Un nuovo positivo, ancora una volta scoperto per caso e con una carica virale molto bassa, più tre contagi di ritorno. Non c'è pace in città e sul territorio con il Covid.
La nuova positiva è una donna di Cerveteri, che mercoledì è stata trasportata al Pronto soccorso del San Paolo per un  malore. Lì, come da prassi, è stata trattata nella tenda pre-triage e sottoposta a tampone come avviene per tutti i pazienti in ingresso. E ieri mattina l'esito del test: positiva al Covid. Ma in lei è presente solo uno dei tre geni virali della malattia con la conseguenza che la sua carica virale è bassissima. La Asl ha comunque dovuto avviare l'indagine epidemiologica per ricostruire i contatti della donna e stabilire se e quante persone porre in quarantena.
Ma non solo il nuovo caso. Ci sono infatti tre persone, due di Civitavecchia e una di Santa Marinella, che erano risultate guarite e che dai nuovi test effettuati si sono invece ripositivizzate. Anche in questo caso, presente uno solo dei tre geni virali e carica virale molto bassa. Esperti della Asl e del Seresmi sono al lavoro per cercare di capire le dinamiche della malattia e darsi una ragione del perché nell'ultimo mese di questi episodi se ne sono registrati diversi.
Buone notizie, invece, sul fronte dei contagiati dei giorni scorsi. Sono arrivati i risultati sia dei cinque contatti dell'infermiera 29enne di una cooperativa sociale positiva, sia dei 30 dei tamponi effettuati su personale medico e pazienti venuti a contatto con l'operatrice 54enne di Tolfa e con la donna di Ladispoli ricoverata al San Paolo: tutti hanno dato esito negativo. Sono quindi esclusi nuovi cluster in città, nel comprensorio e soprattutto all'ospedale.
I reparti di Medicina e Pronto soccorso, seppur con tutte le precauzioni del caso, sono dunque operativi. Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA