Laura Bogliolo
BLOG DAILY WEB di Laura Bogliolo

Facebook, non solo haters: ecco Roma social

Su Facebook il bullismo diventa virtuale ma crea danni realissimi, sui social proliferano gli "haters" che poi, secondo me, in versione al volante sono gli stessi che strombazzano, gridano parolacce ma se li incontri a semaforo rosso guardano dritti e non hanno coraggio di voltarsi. Su Facebook i mali si amplificano, ma l'altro volto dei social racconta storie di solidarietà e di recuperò del senso di comunità. A San Giovanni, ad esempio, è nato "Il portiere di quartiere": ci sono due "portinaie" che tramite Facebook hanno creato  un'associazione culturale che aiuta un condominio senza confini, il quartiere, offrendo sottocosto servizi per dare un aiuto pratico (lasciare le chiavi, ritirare pacchi alla posta, portare la spesa).

A San Paolo invece una statuetta che da tempo era simbolo della comunità degli anziani credenti è stata ritrovata grazie alla sua foto pubblicata sulla pagina Facebook, dedicata al quartiere "Insieme per San Paolo". Si tratta della Madonnina del giardino Alberto Oliva, tra  via Chiabrera e via Gozzi. Siamo non lontano dalla basilica di San Paolo, nell'area Sud di Roma, vicino al Tevere, quel Tevere in zona Marconi martoriato dagli insediamenti abusivi e dai roghi tossici e che il Campidoglio vorrebbe trasformare in una spiaggia.

Ebbene, la Madonnina (foto) è da sempre venerata dal quartiere, posta in un giardino dove gli anziani si recano per pregare. Nella notte tra il 3 e il 4 febbraio, vandali hanno rubato la Madonnina, staccandola con violenza dal basamento. Nella stessa notte si è registrato un grave atto di vandalismo, a Villa Sciarra, tra Trastevere e il Gianicolo. Roma, purtroppo, è abituata ai raid contro il verde, soprattutto contro le sedi del Servizio Giardini. Mesi fa il sindaco Virgina Raggi ha presentato un esposto alla Procura ventilando la possibilità di una regia unica dietro gli atti vandalici. 

Domenica mattina la notizia del furto della Madonnina si è subito diffusa sulla pagina del comitato di quartiere "Insieme per San Paolo". Dopo qualche ora l'annuncio: «La Madonnina è stata ritrovata sulla ciclabile della Colombo». Aveva la testa staccata. A ritrovarla è stata una residente Livia P., che al Messaggero racconta: «Erano le 19 circa di domenica, stavo camminando sulla pista ciclablile parallela alla Colombo e ho visto la statuina in terra. Sono iscritta al gruppo Facebook del comitato di quartiere e mi sono ricordata della notizia del furto. Così su Facebook ho vericato che la madonnina fosse la stessa e ho subito chiamato una pattuglia di vigili che era in zona. Non sono nata a San Paolo, ma mi sembra di capire che il quartiere sia molto affezionato a quel simbolo».

La scomparsa, insomma, è durata solo poche ore grazie al tam tam sui social. 
Stefania Ercolani, presidente del Comitato di quartiere Insieme per San Paolo ha scritto: "La Madonnina è stata recuperata ed è di nuovo nel quartiere. Un commerciante del quartiere, che all'epoca aveva provveduto all'acquisto della statuina assieme al contributo di altri residenti, ha ritirato le parti della statuina presso il GPIS, con una delega del Parroco della Regina degli Apostoli. Stiamo ancora cercando di capire se e da chi sarà possibile farla restaurare (come vorrebbero in tanti), o se sarà il caso di acquistare una nuova statuina.
Un artigiano ci ha già detto che non converrebbe restaurarla, ma sappiamo quanto tutti vorrebbero che questa Madonnina tornasse al suo posto. Se qualcuno, avendone le capacità, potesse provvedere al restauro, può scriverci qui o all'indirizzo cdqinsiemepersanpaolo@gmail.co com. Grazie.
Ma intanto...è tornata a casa". Domenica 11 Febbraio 2018, 15:39
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP