«Crostacei sono senzienti»: in Gran Bretagna arriva la legge che vieta di bollirli vivi

«Crostacei sono senzienti»: in Gran Bretagna arriva la legge che vieta di bollirli vivi
3 Minuti di Lettura
Sabato 20 Novembre 2021, 15:28

I crostacei sono esseri senzienti e, per questo motivo, granchi e aragoste provano dolore quando vengono immersi nell’acqua bollente per essere cucinati. L’ha stabilito ieri il governo britannico, spianando la strada alla possibilità di imporre nel Regno Unito il divieto per gli chef di bollire questi animali vivi. È stato infatti presentato un emendamento alla legge sul benessere degli animali, attualmente in fase di esame in Parlamento, che rende illegale causare loro danni e sofferenze inutili. Un rapporto della London School of Economics ha confermato che ci sono prove scientifiche di sensibilità nei granchi e nelle aragoste, ma anche in alcuni tipi di molluschi, come polpi e calamari. Con l’emendamento, molluschi cefalopodi e crostacei sono stati aggiunti alla definizione di «animale» e rientrano quindi all’interno delle categorie protette dal disegno di legge.

Menù vegano? Via lo chef stellato Daniel Humm. «Meglio foie gras e caviale»

Gran Bretagna, il mistero della strage di granchi: spiagge ricoperte da migliaia di crostacei morti

La proposta degli chef: stordire i crostacei


Il Dipartimento per l’ambiente, l’alimentazione e gli affari rurali (Defra) sostiene che questa legge non avrà nessun impatto sulle cucine dei ristoranti, ma gli attivisti puntano ad utilizzare la nuova norma per chiedere in tribunale il divieto di bollire gli animali vivi, imponendo di utilizzare modi meno dolorosi e più compassionevoli per ucciderli. Per gli chef, una soluzione per evitare di commettere un reato potrebbe essere quella di stordire i crostacei prima di immergerli nell’acqua bollente, congelarli, o comunque ucciderli prima di cucinarli, in modo da non sottoporli a un’inutile tortura. Una regola che dovrà valere anche per chi cucini in casa propria.

Voilà il latte vegano, prodotto senza le mucche per salvare il pianeta dalle emissioni Co2

Vegani, appello a Papa Francesco: «No alle bistecche, dia il buon esempio per il pianeta»

In Svizzera bollirli vivi è illegale

Bollire i crostacei vivi è già illegale in alcuni Paesi. In Svizzera, per esempio, si tratta di un procedimento fuorilegge dal 2018: il governo elvetico ha imposto il divieto di gettare aragoste e astici vivi nei pentoloni d’acqua bollente. La tradizionale modalità di cottura è diventata illecita perché considerata disumana. Le tesi che sostenevano che i crostacei non provano dolore se vengono immersi nell’acqua bollente a testa in giù, sono state scartate perché prive di fondamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA